Dal 12 al 20 luglio parte l’International Samba Jazz Festival

Quando la bossa nova di Joao Gilberto e Tom Jobim approda negli Stati Uniti si apre un canale tra Brasile e Nord America che porterà allo sviluppo di un nuovo linguaggio musicale che attraversa jazz e samba, i cui alfieri furono Sergio Mendez, Flora Purim, Hermeto Pascoal, Airto Moreira, Dom Um Rumao, Nana Vasconcelos, Toninho Horta, Milton Nascimento, Deodato, e tanti altri musicisti che hanno scritto una parte importantissima della storia della musica del XX° sec. Le collaborazioni tra musicisti brasiliani e jazzisti di altissimo livello come Chick Corea, Pat Metheny, Wayne Shorter, Mies Davis, Joe Zawinul, restano quindi pietre miliari di un linguaggio musicale moderno che affonda le proprie radici nell’Africa come negli Stati Uniti, nell’Europa e nel Brasile ed è sempre vivo ed in evoluzione.
Il programma del festival prevede la partecipazione di alcuni dei più attivi e rinomati esponenti brasiliani ed italiani del samba jazz e si articola i 4 concerti avvalendosi di un “ resident trio “ composto da Berval Moraes al contrabbasso e Kleberson Caetano alla batteria, 2 esponenti di spicco della scena latin jazz Carioca, appositamente giunti direttamente da Rio de Janeiro e Federico Laterza al piano .
A seguire discoteca Brazilian Lounge

giovedì 12 luglio ore 22 : Giulia Salsone Trio
Giulia Salsone ( Italia ) : chitarra
Berval Moraes ( Brasile ) : basso
Kleberson Caetano ( Brasile ) : batteria

Giulia Salsone, diplomata in chitarra classica e musica jazz, è un instancabile divulgatrice ed esecutrice virtuosa di musica brasiliana, chorinho, MPB, bossa nova, un mondo che ha avuto modo di scoprire nei suoi viaggi oltreoceano e che ha definitivamente influenzato tutta la sua carriera musicale.

venerdì 13 luglio ore 22 : Eddy Palermo 4tet
Eddy Palermo ( Italia ) : chitarra
Federico Laterza ( Italia ) : piano
Berval Moraes ( Brasile ) : basso
Kleberson Caetano ( Brasile ) : batteria

Uno dei più noti decani del jazz europeo e d’oltreoceano, ( molto noto sia in Brasile, paese dove ha vissuto e lavorato molto, sia in Europa, e con al suo attivo prestigiosissime collaborazioni di cui qui possiamo citarne solo alcune : Toninho Horta, Roberto Menescal, Leni Andrade, Bucky Pizzarelli ) apprezzatissimo per l’assoluta padronanza tecnica e l’originalissima sensibilità nel congiungere i “Due Mondi”, i ritmi del Brasile e le più raffinate armonie del jazz moderno, presenta una scaletta di grandi classici della bossa nova e composizioni meno note ma ugualmente coinvolgenti del repertorio della “Musica Popular Brasileira” reinterpretati in chiave jazz.

giovedì 19 luglio ore 22 : Mel Freire 4tet
Mel Freire ( Brasile ) : voce
Federico Laterza ( Italia ) : piano
Berval Moraes ( Brasile ) : basso
Kleberson Caetano ( Brasile ) : batteria

La cantante italobrasiliana M.F. ci propone versioni in portoghese del grande repertorio della “musica leggera” italiana come la swingante “E pò che fa” di Pino Daniele che ha portato in auge a livello mondiale la cantante brasiliana Marisa Monte con la sua versione portoghese (“O bem que quis”) e viceversa versioni italiane dei grandi classici della bossa nova e MPB cantate da Mina, Ornella Vanoni, Rita Pavone e tanti altri. Un ponte sull’oceano fatto di melodie accattivanti e armonie che sostengono il sound magico della voce di questa eccezionale cantante nata nella regione brasiliana di Minas Gerais, uno dei maggiori fulcri di creatività musicale del Brasile.

venerdì 20 luglio ore 22 : Robertinho De Paula 4tet
Robertinho De Paula ( Brasile ) : chitarra
Federico Laterza ( Italia ) : piano
Berval Moraes ( Brasile ) : basso
Kleberson Caetano ( Brasile ) : batteria

Figlio del pioniere della musica brasiliana in Italia Irio De Paula, vanta festival in Spagna, Germania, Olanda, Grecia, Argentina e Francia. Ha suonato con grandi musicisti quali: Larry Coryell, Paul Wertico, Martin Taylor, Dave King, Robertinho Silva, Irio De Paula, Vito Di Modugno, Ivan Lins, Seu Jorge ed altri. Virtuoso chitarrista classico ed elettrico ha iniziato la sua carriera nel 1982 in Italia. Ha suonato in diversi festival in Italia, quali: Seravezza Jazz, Beat Onto Jazz Festival, Peperoncino Jazz Festival, Jazz Festival di San Martin, Roma Jazz Festival, Jazz Festival Castel Buono, Padova Jazz Festival, Etno Jazz Festival, Jazz in Sud de France, Brazil Exploractive e tanti altri.

Direzione Artistica :Federico Laterza