Grande Fratello: gli sms hot di Simone Coccia Colaiuta e Serena Rinaldi

Federico De Vincenzo passa al contrattacco dopo il silenzio di Barbara D’Urso

GLI SMS HOT DI SIMONE COCCIA COLAIUTA E SERENA RINALDI

Il manager e produttore cinematografico mostra alcuni sms e la chattata hard.

Nella foto Federico De Vincenzo

Napoli, 6 giugno 2018

Il manager e produttore cinematografico di film per adulti Federico De Vincenzo non ci sta e passa al contrattacco dopo la finale del Grande Fratello 15.

Nella foto Serena Rinaldi

Dopo aver fortemente protestato per il trattamento subìto dalla sexy star a luci rosse Serena Rinaldi da parte del Grande Fratello e della presentatrice tv Barbara D’Urso per aver insabbiato un’intervista bomba realizzata da una giornalista di Domenica Live sulla tresca tra il finalista del Grande Fratello 15 Simone Coccia Colaiuta e la stessa pornostar, risalente a metà marzo 2015 quando entrambi furono immortalati dai paparazzi della rivista di cronaca rosa Novella 2000 all’uscita di un hotel di Napoli, il titolare della Dive & Star Production & Management si è spinto oltre e ha condiviso un video sui social network in cui mostra soltanto alcuni degli sms hot che si scambiarono il fidanzato della deputata del Partito Democratico Stefania Pezzopane e Serena Rinaldi, prima dell’incontro in un albergo napoletano e del malore accusato dalla stessa ballerina di lap dance.

Nella foto Serena Rinaldi

Ora Federico De Vincenzo ha mostrato tutta la chattata con i numerosi sms molto hot che il toy boy di Stefania Pezzopane aveva inviato a Serena Rinaldi prima della notte di fuoco trascorsa nell’hotel campano.

Nella foto: Federico De Vincenzo

«Dopo il video della scorsa settimana, che ha avuto grande eco sui giornali e siti di informazione e gossip, mi aspettavo che la redazione di Barbara D’Urso e del Grande Fratello – afferma Federico De Vincenzo – concedessero la possibilità di far emergere tutta la verità su questo caso interpellando Serena Rinaldi, così come è stata concessa ad Elena Morali e ad altre persone.

Perché questa ragazza è stata imbavagliata? Perché è stata oscurata una realtà che è stata documentata con foto di Novella 2000, scatti piccanti e sms? Perché viene vietata la possibilità a una persona che è stata anche minacciata dall’allora agente di Simone Coccia Colaiuta? Forse perché è tutto vero, indifendibile e ingiustificabile? Perché tra tutte queste pseudo amiche, come sono state apostrofate da Stefania Pezzopane, ci deve essere questo trattamento discriminatorio nei confronti di una pornostar? Mi meraviglio della redazione di Domenica Live e anche della D’Urso, che stimo tantissimo per la sua alta professionalità e la volontà di far emergere la verità, ma in questo caso Barbara sei stata forse un po’ distratta».

Per poi concludere: «Spero che questo gesto di denuncia abbia fatto un po’ di luce su questa storia. Ringrazio tutti i siti e giornali di informazione che hanno dato voce a Serena Rinaldi, rompendo il muro di omertà e indifferenza che ha consentito a Simone Coccia Colaiuta di passare come un ragazzo frizzante che scherza un po’ con tutte, come ha detto la sua fidanzata. Scherzare va bene, capita a tutti, però il fotografico che non posso mostrarlo, pena censura del video, è molto esplicito. Ci sono i tatuaggi che dimostrano che è lui… e comunque mostrare il proprio pene a una ragazza in chat e poi dire che non è niente, non credo che sia normale. Se normale fosse, vuol dire che questa persona ha dei seri problemi, perché comunque vuol dire che ha una dipendenza sessuale».

La Redazione