La vita è bella: Roberto Benigni racconta come è nato il titolo del film

Guido (Roberto Benigni), un giovane ebreo pieno di allegria e vitalità, parte per cercare fortuna in città, dove incontra la sua “principessa”, Dora (Nicoletta Braschi), una maestrina fidanzata con un burocrate arrogante e pomposo. Guido se ne innamora follemente e la rapisce. Dal loro amore nasce Giosuè (Giorgio Cantarini). Ma la loro felicità viene spezzata dalle leggi razziali: la famiglia viene deportata in un lager nazista. Per salvare il figlio dall’orrore che li circonda, Guido gli fa credere che tutto ciò che vedono è parte di un grande gioco in cui dovranno affrontare prove tremende per vincere il meraviglioso premio finale…

Ricorre il ventesimo anniversario dall’uscita in sala de La vita è bella, e il film di Roberto Benigni, premiato con 3 Oscar® , è ora pubblicato in una nuova prestigiosa edizione home video accompagnata negli extra da un’intervista esclusiva rilasciata dal regista.

Il film è distribuito nei migliori store in dvd e in blu Ray Disc; in esclusiva sul sito www.cgentertainment.it è disponibile la versione celebrativa che comprende il Dvd + il Blu Ray in edizione limitata (500 pezzi), numerata e autografata da Roberto Benigni e Nicoletta Braschi.

Di seguito, una clip tratta dall’intervista esclusiva contenuta nell’edizione speciale.