Le Bellissime di Mondospettacolo: Elena Vittoriani

Cari lettori, oggi per la rubrica le Bellissime di Mondospettacolo intervisterò per voi la fotomodella Elena Vittoriani.

Ciao Elena, benvenuta su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Bene Alex e grazie per l’ospitalità.

Descriviti al nostro pubblico raccontami un po’ di te.

Faccio la fotomodella a tempo pieno da circa 2 anni. Ho iniziato il mio percorso mediante Instagram  il mio profilo è @lenuccia3. Non immaginavo di avere le potenzialità per intraprendere una professione del genere, ma dopo i primi scatti ho capito ho di essere portata  è paradossalmente la spinta per iniziare questa professione è arrivata mediante il social.

Come è stata la tua prima volta davanti all’obiettivo fotografico?

In realtà un disastro lo ricordo con molto imbarazzo, non sapevo muovermi.

Quali sono i motivi per cui hai deciso di posare?

È stata una sfida con me stessa. Forse quella è stata la fonte primaria della mia motivazione.

Hai partecipato a diversi shootings: quali di questi ricordi con più piacere?

Ce ne sono moltissimi citarne uno solo sarebbe un limite. In realtà si può dire che gli Shootings più belli sono quelli dov’è il feeling tra me e il fotografo sul set è più evidente, solitamente si tratta di ritratti.

Il mondo della fotografia  è come lo immaginavi prima di farne parte?

In realtà mi immaginavo fosse un mestiere più intuitivo invece in realtà ci vuole studio disciplina e impegno.

Cosa fai per mantenerti in forma?

Amo Lo sport in senso generico, sono una persona molto attiva, mi piace fare camminate in montagna, uscire con il cane e stare in qualsiasi situazione che richieda del moto.

Per sedurre basta solo essere belle oppure….?

La bellezza fine a se stessa non basta. Anche perché non è di certo duratura. Il fascino di una donna sta nei suoi modi: gentilezza, caparbietà e intelligenza.

Cosa apprezzano maggiormente di te i fotografi con cui hai lavorato?

Il sorriso. Sono una persona molto solare, sul set non mi prendo molto sul serio e sono fin troppo ironica.

Cosa riesce a farti emozionare?

Le storie a lieto fine. Le persone comuni che nonostante le difficoltà sono riuscite a raggiungere i propri obiettivi.

Ti definisci più bambola o più pantera?

Ogni donna ha un dualismo in base alla situazione e all’uomo. Direi che non c’è una definizione.

Che cosa ti piace di più in un uomo?

La dolcezza,l’affidabilità ed il sorriso.

Cosa ti aspetti dal futuro?

Nulla, sono una persona che ama vivere giorno per giorno.

Un sogno nel cassetto che vorresti realizzare?

Sicuramente fare un viaggio On the road con pochi lussi.

Quali sono le tue passioni?

Amo il disegno, la lettura e la mia più grande passione é la cucina. Sono un asso nei dolci. (sorride)

Un tuo pregio e un tuo difetto

Sono una persona molto emotiva e questo è sia un pregio che un difetto.

Se ti proponessero di fare un film erotico d’autore che cosa risponderesti?

Non saprei. Diciamo che non è un mio progetto.

Che cos’è sacro per te?

L’amicizia.

La tua più grande paura?

Non aver fatto abbastanza per le persone che amo.

C’è qualcosa di te che cambieresti?

A livello estetico tante cose. A livello caratteriale, vorrei essere più autoritaria.

Cosa è per te la felicità?

Un abbraccio dato con il cuore.

Come descriveresti la tua vita sentimentale?

Complicata.

Secondo te quali sono le qualità che una fotomodella dovrebbe avere?

Puntualità, gentilezza e simpatia.

Ultimo film visto?

Watchmen.

Ultimo libro letto?

Alexander Lowen: il narcisismo, l’identità negata.

Il tuo piatto preferito?

Tutti .No scherzo. Amo la Fiorentina. (ride)

Che genere musicale preferisci?

Rap e hip hop.

Sei superstiziosa?

No non molto. Ma la sfortuna ci vede benissimo. (ride)

Amicizia, Amore, Famiglia, Lavoro Salute, Sesso e Soldi mettili in ordine di importanza!!!

Famiglia, amore, amicizia, sesso, lavoro, salute.

Un  motto o una frase che più ti rappresenta?

Il vero valore di un essere umano si valuta da come tratta le persone da cui non può ottenere nulla.

Vuoi approfittare di questo spazio per dire o mandare una dedica a qualcuno?

Grazie alle persone che hanno collaborato con me ,  ai mie followers  senza di loro non sarei da nessuna parte. E per ultimo non per importanza, alla mia famiglia che mi sostiene in questo percorso.

Manda un saluto ai nostri lettori!!!

Grazie ancora per lo spazio dedicato. Un abbraccio.

A.C.