Le Bellissime di Mondospettacolo: Kelly Rey

Amici di Mondospettacolo,oggi  per la rubrica le Bellissime, vi proporrò la Playmate Kelly Rey, le ho chiesto di raccontarsi un po’ in questa intervista.

Kelly, bentornata su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Ciao Alex, grazie per l’accoglienza, sto benissimo grazie.

Presentati ai nostri lettori!

Ciao Mondospettacolo, mi presento sono Valeria Sergio, in arte Kelly Rey. Ho 23 anni e vivo a Ladispoli in provincia di Roma. Ho iniziato a posare nel 2011 a soli 16 anni, dopo una sfilata di bellezza in cui sono stata eliminata, poiché “non ero fotogenica”, la sera stessa fui contattata dai fotografi.

Quindi ragazze mai arrendersi!! Sono tatuata quindi non nei canoni della moda, ma io ci sono riuscita a soli 22 anni, mi ritrovo con tante copertine e servizi tra cui Playboy Italia special collection’s di giugno 2017, Tattoo Erotica, Victus, Inkes, Te magazine, Tattoo inferno ecc..

Che cosa ti aspetti dal futuro?

Di essere felice e serena.

Un tuo pregio e un tuo difetto?

Un mio pregio L’essere solare, un difetto molto testarda.

Sei fidanzata?

Sono single da 1 anno o poco più ma sto bene sola!

Ti piacerebbe fare del cinema?

Si, mi piacerebbe fare del cinema visto che amo recitare!!

Se ti proponessero un film erotico d’autore accetteresti?

Già mi è stato proposto e non ho accettato..

Sei superstiziosa?

Assolutamente no.

Piatto preferito?

Piatto preferito? Beh amo la pasta al tonno e la carbonara insomma piatti semplici.

Ultimo film visto?

Ultimo film visto.. soliti film demenziali, in viaggio! Al cinema ormai 1 anno fa “la bella e la bestia” e sono riuscita ad addormentarmi (ride)

Il complimento più bello che ti hanno fatto?

Il complimento più bello che mi sia mai stato fatto? Andavo di corsa in strada per alcuni servizi, un ragazzo mi fa: “scusa! Aspetta ti è caduto il sorriso”

Un motto o una frase che più rappresenta

Rischiare sempre!

Manda un saluto ai nostri lettori

Un bacione a tutti i lettori, se avete domande scrivetemi!

@playmatekellyrey

A.C.

Le foto sono di:  Emanuele Jane Appendino e Ale Brusinelli