Le interviste di Romana Adrović: Alvaro Vitali e Stefania Corona si raccontano!

La redazione di Mondospettacolo festeggia il giorno della donna con un personaggio che ha amato il gentil sesso più di chiunque altro, cedendo di fronte alla bellezza femminile in ogni suo film, e di film ne ha fatti ben 155, tutti a suon di battute; perché signori, comici si nasce! D’altronde lo disse lo stesso Fellini: “Tu c’hai i tempi comici, Alvaro; tu fai ridere”… e quante risate ci facciamo ancora oggi con le infinite barzellette su Pierino, il cui mito non tramonta nonostante il passare dei decenni!!!

Erano gli anni ‘70 quando Alvaro Vitali indossava pubblicamente per la prima volta la maschera di Pierino in film che avrebbero segnato la storia della filmografia italiana, finendo per diventare un vero e proprio mito della comicità. 

Il suono delle risate è presto tradotto in incassi da capogiro con il film “Pierino contro tutti”, che uscito nel 1981, diventò ben noto anche oltre il confine. Le gag di Pierino sono dirette, “spicciole”, come ama definirle lui stesso, e forse è questo il vero segreto per cui piacciono e arrivano a tutti. La gente lo riconosce e richiede continuamente frasi caratteristiche dei suoi film, che nel corso del tempo hanno fuso individuo e personaggio in un’unica entità, il mitico Pierino. 

Com’è noto, Alvaro Vitali ha recitato in lungometraggi diretti da grandi registi, tra cui: Fellini, Sordi, Risi, ma anche Polanski, Stero, Magni, Monicelli; e naturalmente lo abbiamo visto come sopracitato in tantissime commedie sexy all’italiana e pellicole trasch, fra cui i primi “Pierino” per la regia di Marino di Girolami. 

La bellezza femminile alimenta fortemente la comicità di Pierino, ed è rappresentata nei suoi film da nomi come Edwige Fenech, Gloria Guida, Carmen Russo, Anna Maria Rizzoli, Michela Miti, Nadia Cassini, Mariangela Melato, Janet Agren, Ketty Mràzovà, e naturalmente Stefania Corona, sua compagna anche nella vita privata. Proprio con quest’ultima sono in piedi attività artistiche, che hanno rinfrescato l’immagine del noto Pierino, in contesti teatrali e di spettacolo dalle caratteristiche cabarettiste, con battute e musica. 

Ho avuto il personale piacere di conoscere la coppia nella città di Milano e di interpretare per loro il ruolo di liceale sexy, rievocando alcune scene anni ‘70 sul set di un video musicale, che li vede protagonisti di un brano rap dal titolo “Aiutaci Pierino”, scritto proprio dall’intraprendente Stefania Corona, che da oltre vent’anni esercita la professione di compositrice. 

Iscritta dal 1990 alla SIAE, collabora con vari artisti, come: Tony Esposito, Ray Charles, Gerry Mulligan, Tito Puente, Wess, Paolo Russo, Pinto Santamaria, Walter Vincent, Claudio Trippa, Eric Daniel, Virgilio Vaitkus. 

Piacevolmente ritrovo la coppia nel pieno clima Sanremese, mentre promuovono assieme l’album “Puzzle Sound” su Etichetta Arnaldo Curti srl e Fantasy Records, già presente nella grande distribuzione. Il progetto/prodotto da Arnaldo Curti ed Efrem Sagrada, distribuito da Fanola.it è una raccolta di 11brani più un remix, che conta sulla presenza di Alvaro Vitali come special guest nel brano “Aiutaci Pierino”, ufficialmente presentato durante la settimana del Festival della Canzone Italiana, con omonimo videoclip, assieme a quello del brano “Tic Tac Blues”. 

Benvenuti su Mondospettacolo! 

Stefania, come nasce l’idea di coinvolgere Alvaro in un brano rap?

L’idea è stata mia, e l’ho sentita come necessità per rinnovare l’immagine di Pierino anni ‘80, quando cantava “Col fischio o senza?”, e renderla più attuale grazie ad un pezzo rap, maggiormente sentito dai giovani di oggi. È stato divertente, come hai visto! Alvaro lo ha interpretato esattamente come avrebbe fatto Pierino.

Pierino risulta essere un personaggio davvero intramontabile, e oggi più attuale che mai, grazie anche alla freschezza di un brano rap. Alvaro, come ti sei sentito in questo nuovo contesto?

Avendo fatto solo cinema, mi sono ritrovato in un ruolo molto diverso, ma allo stesso tempo fresco come dici tu, che mi è piaciuto perché mi ha avvicinato molto ai giovani.

L’intervista nasce presso il Royal Hotel di Sanremo, dove si parla benissimo dell’edizione 2018, con ascolti altissimi; quali sono le vostre considerazioni in merito al Festival? 

Alvaro:  Gli ascolti sono altissimi perché quest’anno siamo presenti anche noi a Sanremo! (Risata comune)

Stefania: A parte questo (sorride), è la nostra prima volta in questa città in occasione del Festival, anche perché finalmente ho un’etichetta discografica, e quindi mi sento promossa a pieni voti per poterci essere! Siamo impegnati nella promozione del mio disco, ma immagino l’emozione che deve trasmettere il palco dell’Ariston! Questa edizione mi piace molto perché da artista percepisco la grande libertà d’espressione da parte di tutti i partecipanti, forse come non mai.

Stefania, tu hai ricevuto molti riconoscimenti a diversi festival canori come cantautrice, hai partecipato anche a trasmissioni radiofoniche come critico musicale e sei stata premiata da RDS Radio Dimensione Suono Roma per il brano “Stella per me”, ma rimanendo sempre un’artista indipendente fino ad un anno fa; per quale motivo? 

Ho scelto di gestire la mia musica senza avere vincoli, decidendo di sentirmi libera di sognare e non in gabbia, consapevole comunque di non aver fatto la scelta giusta dal punto di vista commerciale. Ho deciso di rivalutare la faccenda con l’ultimo disco.

Come ti sei avvicinata al mondo della musica?

Sono cresciuta con un papà batterista, che svegliava ogni mattina mio fratello e me con pezzi jazz di Roy Chers e Gerry Mulligan. Però, ammetto che non ho una predilezione per un genere specifico; amo tutta la musica e mi diverte scoprire i miei limiti… oserei dire quasi matematici, di cui si compone la musica stessa! Ho frequentato il DAMS a Bologna e sono diplomata in chitarra classica e pianoforte.

Alvaro, hai la fortuna di essere affiancato da una donna molto bella e giovane, preparata dal punto di vista artistico; quanto ti diverti con Stefania? 

Alvaro: Ho lavorato con molte donne bellissime e ricordo la grande simpatia di Mariangela Melato, ma con nessuna mi sono divertito come con Stefania. Lei ha la grande passione per la musica, ma anche degl’ottimi tempi comici!

Stefania: “Tu sei la nuova Monica Vitti! Sai fare tutto” è il più bel complimento che Alvaro mi abbia mai fatto. Monica Vitti, che mito!

Tutti questi punti artistici e comici diventano come dei piccoli puzzle, che compongono la vostra vita assieme, e “Puzzle Sound” è proprio il titolo del tuo nuovo album; come ti è venuto in mente? 

Stefania: Bravissima, si chiama proprio così!  È nato per caso, riflettendo sul fatto che tutti i brani musicali che ho scritto rappresentano generi diversi, e assieme costituiscono i pezzetti della mia musica, a cui mi dedico nello stesso modo delle formichine laboriose. Di tutto ciò ho un tatuaggio sul braccio destro!

La domanda nasce spontanea: quando vi siete incontrati?

Stefania: Ho conosciuto Alvaro nel 1997 in una trasmissione, ed è stato come entrare in un libro di storia contemporanea. In un paio di giorni mi sono fatta raccontare tutto del suo cinema, dei registi, degli scienziati e dei politici. Alvaro ha incontrato il mondo intero, e conoscerlo solo come Pierino è poca cosa rispetto a tutta la sua esperienza!

Si nota con evidenza tanta originalità nei vostri personaggi, ma il segreto è anche nel connubio di coppia tanto nel settore artistico, quanto in quello privato. Quanto effettivamente vi sentite affiatati? 

Stefania: Grazie, è stato un piacere… arrivederci! (Ridiamo tutti a crepapelle)… Alvaro è un ottimo collega di lavoro!

Alvaro: È una rompicog…ni! (Non possiamo che ridere!)

Un saluto al nostro direttore Alessandro Cunsolo.

Alvaro: Alessandro… e che te devo dí?! Se sentimmo presto!

Stefania: Col fischio o senza?!

Congedo questi due grandi artisti con il sorriso stampato in viso, ricordando a tutti che Stefania Corona e Alvaro Vitali hanno scritto assieme un testo teatrale, e che dopo 11anni portano ancora nelle piazze di tutta Italia, nei teatri e in molti paesi dell’estero, ottenendo sempre il grande successo che solo Pierino ha saputo creare in mito! 

Romana Adrović