Le semifinaliste di Miss Top Curvy 2018: Sara Nastro

Amici di Mondospettacolo, sono Sara Nastro ho 36 anni e vivo a Modena da 17 anni, sono napoletana e ho una figlia di 13 anni. Sono diplomata e attualmente lavoro come impiegata commerciale. Partecipo a questo concorso perché voglio comunque far arrivare un messaggio che è quello di Piacersi e Amarsi, perché bellezza non è magrezza,e io non voglio essere una taglia, non voglio che mi vengano imposti dei canoni che poi ch li ha decisi? La società? Mi voglio sentire bella pur essendo nel mio corpo paffutello.

Ho partecipato a diversi Concorsi nello scorso anno, tra i quali il concorso nazionale di Miss curvyssima e il concorso nazionale di Missposa curvy.

Vorrei che molte ragazze curvy, iniziassero un po’ tutte ad amarsi perché non è il peso o una taglia a far grande la persona. Nella mia vita l’unico peso che ho dovuto sopportare è stato quello delle parole altrui.

So di non essere perfetta, mi sento bene con il mio corpo formoso, sensuale e femminile.

Parola d’ordine PIACERSI. Dico sempre che se c’è qualcuno che comunque in passato oppure  oggi ci ha giudicato, disprezzato, offeso in base alla grandezza della nostra caviglia è perché il suo cervello è ristretto, direi piccolo.

Con il tempo ho lasciato cadere tutte quelle insicurezze ho acquisito la consapevolezza di non essere perfetta ma di stare bene con il mio corpo..

Per quanto mi riguarda, il partecipare a questo tipo di concorso, dove nessuna è perfetta o  non rientra in certi schemi, in certi canoni che il sistema ci impone,ma si accetta, ha fatto sì che io rafforzarsi la mia autostima.

Vi mando un saluto e ci vediamo domani sera alla semifinale di Torino.

Sara N.