SYMBA A 360 GRADI

La sua vita è un tuffo nell’arte. Dalla scultura al disegno passando per il ruolo di sexy-pittrice che l’ha resa famosa in tutta Europa. Symba è una donna unica nel suo ruolo: un’artista poliedrica che ha saputo unire la sua passione per l’estetica al lavoro nel mondo della notte. Così, ormai da anni gira il mondo per realizzare opere che parlano di unione di corpi, di amore, di piacere, di pace dei sensi. Una star dell’erotismo che ama realizzare le sue opere vestita semplicemente con una rete o con qualche gioiello, a cui l’Italia ha fatto da seconda mamma fin da quando di anni ne aveva appena 20. Arrivata dall’Ungheria, Symba si è affermata in un ruolo che prima di allora non esisteva: i suoi quadri sono gettonati a tal punto da essere arrivati oltre Oceano e presto potrebbero sbarcare a New York. Nel frattempo la sua vita è tutta un viaggio, delizia degli uomini che non smettono di ammirare lei – innanzitutto – e le sue opere.

Symba è davvero un’artista…

Fin da piccola amavo disegnare e creare, per me l’arte era tutto. Così da giovane, a Szeged, a 160 chilometri da Budapest, in Ungheria, ho iniziato a specializzarmi in scultura, architettura e anatomia. Per quattro anni ho lavorato con i materiali più semplici e più difficili da plasmare, ho imparato a lavorare con l’argilla, la calce, il granito. Mi sono specializzata nella teoria e nella pratica.

 

Ed infatti…

Per la città in cui vivevo ho realizzato opere che sono presenti sul territorio, fra cui rilievi e bandiere. Poi a 18 anni è arrivata la svolta.

Ecco che hai iniziato a girare il mondo.

Proprio così, ho scoperto il mondo della notte, dei locali e degli show… e mi ci sono buttata. A quel punto, complice la vita notturna, non avevo più la possibilità di coltivare la mia passione per la scultura. Ho iniziato a disegnare, ho scoperto nella pittura uno straordinario modo di esprimermi e l’ho abbinata ad un modo erotico di farlo. Mi piace, quando sono davanti alla tela, lasciare che la mano vada da sé, che il soggetto raffigurato sia realmente un’espressione di ciò che si prova.

Ed ecco che è nato il ruolo di sexy-pittrice.

Adoro raffigurare l’unione dei corpi, trasmettere con l’immagine la carnalità e la sensualità che esiste oltre il sesso. È un modo affascinante di trasmettere ciò che si ha dentro. Non potrei mai dipingere un paesaggio, non fa al caso mio. Viviamo in un mondo in cui molte persone sono sole e vedono l’altro solo come un compagno con cui condividere sessualità, io invece credo molto nel legame fra due persone. E spero di rendere l’idea nei miei quadri, dove traspare unione, erotismo, corpi. Per questo ho scelto anche una tecnica pittorica che concepisce solo il bianco e il nero: due poli che si attraggo e si respingono.

 

 

Symba è anche una sexy-star.

Ho vissuto il mondo della notte, sono stata e continuo ad esserlo la protagonista di spettacoli, ma non ho mai fatto per scelta video o film. Ho iniziato la mia carriera grazie a Silverio, Massimo Bonera e Riccardo Schicchi. Proprio lui nel 2004 iniziò ad avvicinarsi al mio personaggio durante il Misex. Tre anni dopo iniziai a collaborare ed è stato merito suo se sono salita sul palco lasciando da parte l’iniziale timidezza. Anzi, devo dire che da allora, essere al centro dell’attenzione nei miei show mi ha resa più forte. Ho imparato a conoscermi, ho girato ancora di più il mondo ed ho sviluppato la mia femminilità.

Insomma, sei diventata personaggio.

Di me l’80% degli uomini guardano solo il mio fisico, ma c’è anche una parte di persone più sensibile al movimento, alla musica, alla coreografia, alla bellezza degli abiti, a cui arriva anche il messaggio erotico che traspare dai miei show. E naturalmente c’è chi mi sceglie… per le mie capacità artistiche: lavoro su ordinazione, realizzo quadri sulla base delle singole richieste. Dipingo con materiali biodegradabili, naturali e riciclati: voglio dare un messaggio forte, che ancora con la pittura si può salvare il pianeta. Anche i miei colori sono a base di cenere, tutto nel rispetto di ciò che circonda.

Perché Symba è anche…

Sono vegana da 19 anni, sto studiando Medicina Alternativa e sono terapeuta di Kinesiologia emozionale, Theta healing e Seiki Soho. Durante la settimana lavoro e nel fine settimana… dipingo o faccio spettacoli! È un ottimo modo per stare bene, per sentirmi bene con me stessa. E in questo il mondo della notte mi aiuta moltissimo: mi piace far vedere la mia femminilità e trasmettere la mia energia a chi guarda. Sia che guardi me… sia che guardi l’opera che sto realizzando!

CONTATTI SOCIAL

https://www.instagram.com/symba.art/

https://www.facebook.com/Symba-210436319029891/

La Redazione

Tags: