ADDIO A DINA D’ISA, CRITICA DE “IL TEMPO” E VOLTO DI “CINEMATOGRAFO”

Dina d'Isa CINEM

Una tragica notizia sconvolge il mondo della stampa. La giornalista Dina D’Isa, critica cinematografica del quotidiano “Il Tempo” è morta stamattina a Roma a soli 57 anni. Nonostante avesse partecipato anche all’ultimo Festival di Venezia come inviata del suo giornale, sembra stesse lottando da tempo contro una brutta malattia di cui però pochi erano a conoscenza.

Apprezzata e pluripremiata giornalista, con il suo romanzo “Oltre il confine della notte (Vallecchi Editore) aveva vinto diversi premi tra cui il “Premio Presidenza del Consiglio” e il “Premio Fregene”. Autrice anche di vari saggi, ha fatto parte del Comitato Direttivo Lazio del SNCCI Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, che la ricorda così:

Con grande dolore, il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani ha appreso la notizia della prematura scomparsa della collega Dina D’Isa, giornalista e critico cinematografico del quotidiano “Il Tempo” e membro del direttivo del gruppo romano della nostra associazione. Autrice anche di romanzi e saggi, fra questi “Oltre il confine della notte”, pubblicato da Vallecchi e vincitore del Premio Fregene, Dina D’Isa aveva 57 anni ed ancora alla recentissima Mostra di Venezia, dove ha partecipato come inviata per il suo giornale, aveva promosso alcune iniziative del Sindacato Critici e ne avevano potuto apprezzare la brillante e puntuale attività.

Dina d'Isa CINEM 2

Dina D’Isa ospite a “Cinematografo” di Gigi Marzullo

 

Dina D’Isa aveva collaborato anche con la Fondazione Ente dello Spettacolo alla realizzazione del focus “Cinema e Religioni” e il suo volto era diventato familiare a tutti i telespettatori della trasmissione di Rai 1 “Cinematografo” di Gigi Marzullo, alla quale aveva partecipato più volte, compresi i recenti collegamenti dal Festival di Venezia.

La redazione di Mondospettacolo.com partecipa al dolore di parenti, amici e colleghi.

 

Ivan Zingariello

 

Dina d'Isa