Amedeo Giuliani – Il viaggio di Chinook

 

Ciao Amedeo, il 25 giugno 2021 è uscito il tuo terzo album “Il viaggio di Chinook”. Di cosa parla?

Rappresenta un po’ la parafrasi della mia vita, il protagonista e amico di ogni uno di noi, il viaggio controcorrente di Chinook , la storia di un singolare pesce, comunemente denominato salmone, il quale, con la sua forza, coraggio e resistenza del vivere, ci riporta alle aspirazioni e desideri e travagli nell’affrontare le vicissitudini, le esperienze e disavventure dell’esistenza Umana.

Hai fatto passare tempo tra i tre dischi, il tutto è dovuto alla mancanza di tempo per produrre ogni singolo prodotto, oppure è stata una scelta per comporre con i tempi giusti?

Le canzoni sono come il buon vino, le lasciamo riposare nelle botti fino a raggiungere il giusto “invecchiamento”. Il lavoro che svolgiamo nella loro stesura, comporta un impegno meticoloso e ogni parola e ogni nota sono studiate al minimo particolare, ovviamente compreso il lavoro Magistrale e minuzioso dell’arrangiatore. 

Dieci brani con un filo conduttore, il cantautorato d’autore…

Sono cresciuto ascoltando musica d’autore, De André, De Gregori, Guccini, Branduardi, Cohen, Dylan ecc…non sarebbe potuto accadere una cosa diversa. Non riuscirei a scrivere diversamente. 

Questo disco è anche legato alla nascita di tuo figlio?

Certamente è stato l’evento più bello che sia accaduto nella mia vita. La mia composizione migliore. 

Forse si intravede uno spiraglio dopo più di un anno senza concerti, hai già in mente un tuo show live?

Sì, ci stiamo lavorando anche se penso ci vorrà ancora dell’altro tempo, purtroppo il virus muta velocemente e sembra di rincominciare sempre da capo. I comitati, i comuni, le organizzazioni si muovono molto lentamente per timore di nuove chiusure…noi ci stiamo preparando e spero a breve saremo pronti per il Tour.

Questo terzo album è un punto di partenza o di arrivo? Oppure una fase intermedia che ti porterà a produrre anche successivamente?

A questa domanda rispondo sempre che il disco migliore sarà il prossimo  quindi… 

Essere in Abruzzo ti limita nelle collaborazioni, oppure i confini geografici per te non hanno importanza?

Da ormai una eternità collaboro con musicisti che vengono da ogni parte d’Italia, Piemonte, Campania, Puglia, Abruzzo ecc…la  mia patria è il mondo intero. 

Oltre a varie influenze indiscutibili come Fossati, De Andrè e De Gregori, a chi ti ispiri nella musica attuale?

 A nessuno.

 Contatti, progetti e dove ti si può trovare

 il mio sito: www.amedeogiuliani,it

La mia etichetta: www.musicforce.it/catalogo-produzioni/2522-amedeo-giuliani-il-viaggio-di-chinookw.musicforce.it

Facebook www.facebook.com/amedeogiuliani75

Il disco è distribuito in tutti i canali digitali classici e in tutti i negozi fisici di dischi del Paese, compresi  i negozi che effettuano il commercio elettronico come Amazon, La Feltrinelli, Mondadori, etc.