L’inventiva e la sensibilità artistica di Andrea Tramacere tornano a sorprendere dopo il successo di “Se Potessi” e “Finalmente”. Con il suo nuovo singolo, “La Felicità” (SL Music Production), il cantautore rodigino ci regala un messaggio di positività e speranza, invitando tutti a riscoprire la gioia nelle piccole cose della vita quotidiana. Fuori dal mainstream, dentro la gioia, Andrea si rivolge al mondo dei “looser”, a quel pezzo di mondo senza la patina, a tutti coloro che Paolo Vallesi, negli anni ’90, definiva “inutili”: persone che non si vedono, non si sentono, ma che esistono e nel loro silenzio fanno rumore.

Prodotto e co-scritto da Steve Luchi (già per Articolo 31, J-Ax, Irene Grandi e molti altri) in collaborazione con Andrea Casamento, “La Felicità” è una canzone che si distingue per la sua apparente leggerezza e spensieratezza, ma che in realtà porta con sé un significato profondo. Il brano, nasce da una riflessione di Andrea: vivere al meglio il quotidiano con positività, serenità e un pizzico di ironia.

Come afferma lo stesso artista:

«Fortunatamente sono una persona felice e vorrei che lo fossero tutti. Certo, la vita non è sempre e solo felicità, ma credo che approcciarsi il più positivamente possibile alle cose belle e a quelle meno belle possa essere un buon presupposto per essere felici. Questa canzone vuole dare un messaggio di positività a tutti, affinché si possa essere felici nonostante le avversità.»

Il testo della canzone è uno scrigno di racconti, storie ed immagini suggestive che narrano la gioia di vivere attraverso le difficoltà. Un esempio emblematico è il passaggio «Tutti diversi ma uguali, facciamo gli stessi errori, intrappolati sospesi felici ma solo a metà, siamo creature speciali, voliamo senza le ali, cercando quello che poi abbiamo già». Questi versi, capaci di emozionare sin dal primo ascolto, riflettono l’essenza del messaggio di Andrea, sottolineando come, nonostante le differenze e gli errori, tutti cerchiamo la felicità dimenticandoci che, molto spesso, è già nelle nostre mani.

Nel ritornello, l’artista gioca con la parola “spasso” per evidenziare la duplice accezione del termine: «La felicità viene a spasso con me» può infatti significare sia che la felicità lo accompagna, ma anche che la felicità è divertimento e leggerezza, uno spasso che possiamo concederci solo se siamo in grado di coglierlo nella semplicità e nella bellezza del momento presente. Questo gioco di parole rafforza il concetto che tutto è dentro di noi e nessuna emozione può essere ricercata e trovata al di fuori del nostro cuore.

Il videoclip ufficiale del brano, diretto da Marco Samiolo, vede Andrea percorrere le strade della città, mentre contagia di energia positiva chiunque incontri con fiori, sorrisi, palloncini e abbracci. Un gesto semplice ma potentissimo che ci ricorda come la gioia sia un qualcosa che si può diffondere e condividere, rendendo il mondo un posto migliore.

In una scena musicale sempre più dominata da produzioni elaborate e complesse, “La Felicità” si distingue per la sua semplicità e autenticità. Andrea Tramacere ci invita a guardare oltre le difficoltà quotidiane, a trovare significato e gioia nelle piccole cose e a riscoprire la meraviglia e la gioia che risiedono dentro di noi. Con la sua capacità di intrecciare ironia e profondità, Andrea Tramacere si conferma come uno degli artisti più originali e ispirati del panorama musicale italiano contemporaneo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Plugin WordPress Cookie di Real Cookie Banner
Verified by MonsterInsights