Angela Valentino: la Make Up Artist italiana che ha conquistato l’America!

Angela Valentino è una giovane Make Up Artist italiana. La sua passione per le arti dello spettacolo è iniziata frequentando il Liceo Artistico Caravaggio di Milano.

Si laurea nel 2008 in Set Designer all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, Accademia classificata tra le migliori Accademie d’Arte del mondo.

Durante i 3 anni di corso, Angela ha potuto ampliare la sua esperienza in quasi tutti i campi dello spettacolo, del teatro, della televisione e del cinema.

Angela si diploma nel 2011 come Costumista presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

Mentre era ancora all’università, Angela ha iniziato a studiare nella migliore scuola di trucco in Italia – BCM Cosmetics – diplomandosi nel 2011.

Successivamente, ha collaborato con diversi teatri e studi d’arte. Angela ha lavorato per sfilate di alta moda in Italia e negli Stati Uniti (New York) e per alcune riviste di moda internazionali.

Il suo lavoro spazia dalla creazione di scenografie e costumi per il teatro, la televisione, progetti, pubblicità e cinema, fino alla realizzazione di trucchi molto belli, originali e suggestivi.

Angela oggi vive e lavora a New York. 

Ciao Angela, benvenuta su Mondospettacolo! E’ un grande onore per me intervistarti.

Inizierei questa intervista, con questa domanda: quando ancora vivevi in quel di Cinisello Balsamo, avresti mai immaginato di arrivare dove oggi sei arrivata?

Ciao Alex. Sapevo benissimo che non sarebbe stata facile, che sarebbe stato un percorso complicato fatto di sacrifici, anche se non sapevo esattamente al 100% a cosa andavo incontro. Immaginavo qualcosa ma ho cominciato ad immaginare veramente strada facendo. New York è una giungla, nel vero senso della parola, infatti appena ti si presenta una difficoltà qui le persone di dicono: “Welcome to the jungle”, ovvero Benvenuta nella giungla. E’ una giungla fatta di pulcini bagnati e grandi leoni e tigri assetate di potere e di competizione. Ma se giochi bene in questa foresta, o meglio capisci le regole della partita questa città saprà premiarti.

Perché hai scelto di vivere ed esercitare la tua professione a New York? Avresti potuto scegliere Parigi, Londra, e invece hai scelto la Grande Mela, perché?

Non ho mai pensato alle altre città, onestamente non mi sono mai venute in mente, Amo l’America e la sua grandezza, amo fare le cose in grande ma soprattutto ho sempre sognato la mia vita in grande.

In alcune interviste hai dichiarato che ti ispiri a Madonna, raccontami un po’.

Madonna la mia Icona, la donna a cui mi ispiro da anni, la sua musica, la sua energia la sua storia mi ha sempre fatto sognare, del resto lei vedeva le cose in grande, come me, lei ce l’ha fatta e come se ce l’ha fatta, alla grande direi. La passione di Madonna mi è trasmessa dalla mia mamma che l’ascoltava quando io ero piccola, erano gli inizi della cantante, il 1985, mi piaceva, mi faceva sorridere, ballavo e come se ballavo, la sua musica è energia pura riesce a darmi una carica pazzesca anche in una giornata completamente no ma la cosa fantastica mi da l’energia giusta per creare. Ovviamente la seguo, sono andata ad alcuni concerti, ogni suo album è sempre attesissimo e la mia camera in Italia è quasi diventata una reliquia, con tutti gli album musicali da tutto il mondo, libri, box di cd di edizioni limitate.

Nel 2018 sei stata premiata alla Fashion Week di Los Angeles come miglior truccatrice e nel 2019 ti sei nuovamente classificata al primo posto alla Fashion Week di New York. Credo che per te siano stati momenti indimenticabili, che cosa hai provato nel diventare la Make Up Artist più famosa d’America?

Quei momenti sono stati emozionanti, indimenticabili, quasi non ci credevo. Quando prendi dei premi è come mettere un enorme ciliegia sulla torta, una torta costruita strato dopo strato, gli strati sono le difficoltà e i sacrifici fatti ma quando arriva la ciliegia quasi non ci vuoi credere, abituata a fare strati da anni. Ma tutto questo non mi fa pensare ad essere arrivata, in realtà lo vedo come un nuovo inizio fatto di nuovi successi, sono una persona che non si accontenta mai e questo a volte mi sfinisce mi stanca perché pretendo sempre di più ogni giorno di più. Il mio lavoro è come una droga arrivi ad essere completamente dipendente da questo che ne vuoi sempre di più e non riesci a fermarti.

Sei la truccatrice ufficiale di Robin Robbins l’anchorwoman di Good Morning America, se continui così magari fra un po’ ti vedremo alla Casa Bianca nei panni della nuova Lillian Brown! Chissà J, noi di Mondospettacolo te lo auguriamo davvero, ma continuando con le domande, ti vorrei chiedere quali dei tanti Vip che hai truccato ti ha dato maggiori soddisfazioni?

Non ho una persona in particolare, credo che ognuno di loro al di fuori delle telecamere abbia una bellezza interiore e simpatia.

Hai creato una linea di make up biologica e vegana, di cosa si tratta più nel dettaglio?

In realtà è un progetto finito che doveva essere realizzato nel 2020 ma a causa del covid ho dovuto fermare il tutto ma sicuramente è un progetto futuro appena questo brutto momento passerà. Si tratta di una linea di make up vegana, organica con ingredienti come la cera d’api, aloe vera. L’idea era creare una linea forte, decisa ma naturale e con il mio stile glamour rock. Ma non voglio svelare molto quando sarà pronta vi sorprenderà.

Tornando alla tua vita a New York, come ti trovi (anche nella quotidianità) a vivere nella città dove non si dorme mai?

Una delle domande, apparentemente più facili, ma in realtà più complessa a cui rispondere. New York è una città stupenda, energica e complicata che fino a quando non la vivi non puoi capirla. Ho sempre definito questa città, oltre che una giungla, una scacchiera e in effetti lo è, una grande reticolato, un reticolato studiato perfettamente nel minimo dettaglio e fatto di mosse ben precise. Quando parlo di mosse intendo le scelte che fai o che dovrai fare, le persone che incontri o che dovrai incontrare a volte ti troverai a fare il gioco sporco e fingere di sopportare anche se non è quello che vuoi ma il tuo obbiettivo è più forte di tutto che ti porterà ad essere la tigre più affamata e sarà quella tigre affamata che ti farà fare scacco matto sulla scacchiera. Questa è la parte più forte e veritiera della città ma c’è anche un’altra parte fatta di energia, magia che è inspiegabile, per quanto ti faccia soffrire e allo stesso tempo gioire è una città fatta di energia pura è fantastica non esiste una città cosi bella maestosa e magica allo stesso tempo. Tutte le volte che va via per un viaggio e per qualsiasi altra cosa ti manca ti lascia un vuoto tanto da volerci ritornare di nuovo, lei stessa è una droga per noi, non ne puoi fare a meno, qui vivi la vita a pieno a 360 gradi.

Il sistema americano ti ha accolta a braccia aperte, ma un po’, ti ha cambiata?

Io sono cambiata molto, come dicevo prima quando arrivi qui sei un pulcino bagnato indifeso ma anche se non vuoi questa città ti cambia ti fa diventare più forte. Qui sei da solo senza famiglia e sei costretto a difendere te stessa ogni giorno ma sono felice di quello che sono diventata è una città che mi ha fatto svegliare sotto molti aspetti e ora vedo le cose con molto più chiarezza molto spesso le fiuto ancora prima che succedano.

L’epidemia di Covid ha messo a dura prova i sistemi sanitari ed economici di gran parte del pianeta, come stai vivendo tu questo periodo di pandemia?

In realtà molte persone hanno preso molto male questo momento, certo sono molto stanca anche io ovviamente non è facile non abbiamo più una vita ma io ho preso questo momento come grande riflessione su me stessa su le cose che ho fatto e soprattutto delle cose che andrò a fare. E’ un momento che mi sta facendo riflettere molto soprattutto mi sta facendo conoscere meglio lati di persone che non conoscevo affatto, quando sei sola puoi meditare al meglio e vedi cose che prima non potevi vedere essendo impegnata ogni singolo momento. Questo periodo mi ha fatto fare pulizia nella mia vita soprattutto di persone. Ho deciso di avere solo energia positiva attorno a me l’energia negativa verrà eliminata ma come si dice di solito “ogni cosa al suo tempo”.

Con quale traguardo vorresti chiudere il 2020 e quali obiettivi ti sei prefissata per il 2021?

Non chiudo il 2020 con traguardi, voglio chiudere il 2020 con una grande riflessione di vita che mi sono fatta e che continuo a farmi. In realtà ho già iniziato a lavorare a progetti futuri del 2021, il 2021 sarà un anno impegnativo che mi farà arrivare ad un grande obiettivo, ma non voglio anticipare nulla. Seguitemi!!

Angela, la nostra intervista è arrivata alla fine, non mi resta che farti ancora i complimenti (a nome mio e di tutta la nostra redazione) per la tua straordinaria carriera e ovviamente di augurarti un 2021 ricco di Bellissime emozioni e soddisfazioni.

Alex Napoleone Wilson

https://www.angie-valentino.com/