Antonio Medugno: “La moda mi ha salvato dall’anoressia”

Vent’anni, bello, alto, occhi castani e tanti progetti. La sua immagine fa il giro del web. Tante proposte di lavoro anche in televisione, ma la sua passione, diventata poi professione, è la moda. Lui, da sempre, fedele alle passerelle e proprio la moda è stata fondamentale per fargli superare un momento difficile della sua vita.

Infatti Antonio Medugno, dopo due anni di buio della sua vita con una diagnosi clinica di anoressia, ritorna alla vita conquistando il mondo sfavillante delle passerelle tanto da essere definito, oggi, da alcuni critici, la figura vetruviana del nuovo millennio, Fashion Blogger e Tik Toker con oltre due milioni di followers.

“La moda e il mio impegno sul lavoro mi hanno salvato – afferma Antonio Medugno – e mi piace raccontare questa mia storia a lieto fine con la speranza che sia da insegnamento ai giovani che affrontano il mondo con stereotipi di bellezza ingannevoli e poco spirito di rivincita, quest’ ultimo fondamentale nel mio cammino sia di vita che professionale. Ogni adolescente deve prescindere dagli schemi proposti e avere la forza di costruirsi una propria identità, anche attraverso l’accetazione. Accettarsi non vuol dire accontentarsi, ma raggiungere un proprio equilibrio attraverso sane pretese con se stessi”.

Timido quanto basta, vive tra Roma e Milano, ma ama trascorrere la maggior parte del suo tempo a Napoli, città natale che considera un luogo che lo coccola e lo fa sentire bambino e adolescente.

“Mi piace fare sport e correre – continua Antonio – perché la corsa ti porta verso un traguardo. Sai che alla fine raggiungi qualcosa e per me questo rappresenta anche la metafora della mia vita. Correre per raggiungere un obiettivo”.

E di forza Antonio Medugno ne ha tanta giovane come è pieno di energie sia fisiche che nell’anima. Ama essere impegnato ventiquattro ore al giorno, e anche di più, ed è contentissimo quando le sue giornate le passa tra casting, passerelle e shooting fotografici. Un grande uomo, prima che un affermato modello e per essere ironici un pericolo per tanti, ma una scoperta meravigliosa per molti.