Bat Pat: a Cinecittà World spopola nella notte di Halloween

Presentato da Cinecittà World il personaggio della serie Rai Gulp Bat Pat, in occasione della notte di Halloween. E dobbiamo dire grande successo, visto che il nostro inviato sul campo Danilo Camelo è rimasto travolto dalla folla di bimbi e agguerritissime mamme (vestite di tutto punto per la serata Halloween), tanto da far perdere le sue tracce. Fortunatamente, lo hanno ritrovato in seguito, vittima, forse, di troppi scherzetti.

Ma è stata davvero un grande occasione per tanti bambini che hanno potuto conoscere da vicino il simpatico pipistrello, protagonista di una fortunata serie animata in onda su Rai Gulp. E proprio a Roma Bat Pat ha presentato ufficialmente la seconda stagione della serie, partita in questi giorni su Rai Gulp, con tanto di speciale per Halloween. Liberamente tratta dall’omonima collana di libri di successo, la serie animata Bat Pat – realizzata dalla società di produzione italiana Atlantyca Entertainment, la stessa di Geronimo Stilton, e dalla spagnola Mondo TV Producciones Canarias, con la partecipazione di Rai Ragazzi e della televisione pubblica iberica RTVE – è già stata venduta in oltre cento paesi del mondo.

Bat Pat

Bat Pat ha salutato il pubblico di Roma con uno speciale spettacolo musicale nella “main street” di Cinecittà World. A seguire, ha incontrato i bambini in un meet & greet, per poi partecipare al gran finale dello spettacolo “Trucchi da paura” allo Studio 4. Non è mancato un simpatico siparietto con l’amministratore delegato di Cinecittà World, Stefano Cigarini.

Bat Pat ha incontrato anche i giornalisti e ha dato qualche anticipazione delle nuove avventure, che lo vedono protagonista insieme ai fratelli Martin, Leo e Rebecca Silver, tre intrepidi ragazzini appassionati di soprannaturale. In questa seconda stagione arriva un nuovo e incredibile veicolo, lo Spettrotreno, guidato da una nuova e non tanto umana amica, con cui i nostri eroi si sposteranno da un luogo inquietante a uno ancora più lugubre per aiutare un unicorno zombi che ha perso il suo corno e non vuole più essere scambiato con un cavallo o un mostro della palude che non vuol più vivere in un posto pieno di mosche e insetti.

Non mancano vecchi e nuovi amici, tra cui Jinx, la super cool nipote di Bat Pat, e Alapacchia, cugino dell’ eroe alato, appassionato di surf ed esperto di Bat- Yoga. Tutti con un motto sempre in testa: “Non tutto ciò che è diverso da noi è cattivo”. Inoltre, è stato annunciato anche uno speciale natalizio.

Bat Pat

Con il rischio che la frase possa diventare il nuovo slogan per le elezioni 2020 di un noto Presidente negli USA, come ha tenuto a sottolineare il nostro sperduto collaboratore poi ritrovato, possiamo senza dubbio affermare che Bat Pat è ormai parte della grande famiglia di Rai Gulp, molto apprezzato dai giovanissimi che seguono il canale, che con nostalgia si lega alla definizione “tv dei ragazzi”, facendoci ricordare i tempi in cui la Rai le dedicava quasi un paio di ore giornaliere nella fascia pomeridiana e le tv erano in bianco e nero.

Oggi un intero canale, 24 ore su 24 ,si dedica ad un intrattenimento intelligente attraverso non solo la tv, ma con tutti gli ultimi supporti tecnologici, e ci piace molto poter scrivere “tv dei ragazzi”, tre parole  che legano l’azienda proiettata nel futuro ad un passato nostalgico. E, magari, chissà in futuro se vi sarà un bel programma retrò per i genitori che portano i loro figli a vedere oggi Bat Pat. Non sarebbe una cattiva idea.

 

Roberto Leofrigio