Black tide: Vincent Cassel, detective allo sbando

Adattamento del romanzo criminale The missing file, a firma dello scrittore israeliano Dror Mishani, Black tide (Fleuve noir ) è un thriller noir diretto e sceneggiato da Érick Zonca, con protagonista Vincent Cassel.

Il commissario François Visconti (Vincent Cassel) è un uomo disilluso, alcolizzato e misogino. Quando il giovane studente Dany scompare, il detective deve cercare di dipanare una trama aggrovigliata.  Il contesto socio-famigliare di Dany vede una madre premurosa con figlia down, un padre assente, un professore di francese vicino di casa con velleità da scrittore e comportamenti dubbi. Lo stesso Visconti, poi, si deve confrontare con una moglie che lo ha abbandonato e un figlio adolescente con problemi di droga.

Ma la verità è ben diversa da quella che appare: la realtà si mostrerà differente da quella palesata, i colpi di scena non mancheranno per un finale inaspettato.

Se da un lato Black tide vanta una sceneggiatura ben articolata e complessa, dall’altro i suoi personaggi risultano poco accattivanti. Il sempre affascinante Vincent Cassel interpreta un detective alla “tenente Colombo”, trasandato, insolente e disilluso, che risulta molto antipatico e spigoloso. Difficile parteggiare per un personaggio così fastidioso e irritante.

Poi ci sono personaggi caratterizzati con superficialità, dalla madre del ragazzo scomparso al figlio dell’ispettore, fino alla moglie incredula del professore. Ottima è sicuramente l’interpretazione di Romain Duris nel ruolo di Mr Bellaile, uomo accecato dalle sue aspirazioni artistiche più che dalla sete di verità. Viscido e calcolatore, ambiguo e crudelmente realistico, Duris riesce, con maestria, ad esprimere tutta la complessità del suo personaggio.

Black tide è un thriller cupo, appesantito da cliché non necessari e manierismi indecifrabili che fanno progressivamente perdere colpi ad una storia interessante, fino all’epilogo piuttosto inesplicabile.

Il romanzo The missing file è solo il primo di una trilogia, al quale seguiranno, probabilmente, ulteriori adattamenti cinematografici.

 

 

Anastasia Mazzia