Bullet head: in blu-ray un “cane da rapina” per Adrien Brody, John Malkovich e Antonio Banderas

Nella vecchia tradizione degli heist movie, ciò che maggiormente preme a parecchi autori è descrivere il “dopo rapina”, ovvero quelle tensioni interiori presenti nei criminali o i fattori scatenanti in seguito al compimento del colpo del furto in questione.

A suo tempo, lo fece Quentin Tarantino col proprio folgorante esordio Le iene – Cani da rapina e lo hanno fatto altri (più o meno emuli) ottenendo esiti altalenanti, chi con molta risonanza, chi con meno (basti ricordare Blindato di Nimrod Antal).

Direttamente dall’horror collettivo Tales of Halloween, nonché autore dello zombie Grace, è Paul Solet a raccontare ora un colpo dagli esiti imprevedibili, scrivendo e dirigendo Bullet head, storia claustrofobica di una caccia all’uomo immersa le mura di un magazzino abbandonato.

Magazzino in cui si nascondono tre criminali che hanno appena messo le mani su un grande malloppo: Stacey (Adrien Brody), Walker (John Malkovich) e Gage (Rory Culkin), in fuga dalle autorità e rifugiatisi in questo deposito che sembra essere totalmente deserto.

Ma i tre vengono presto a scoprire che è in agguato un pericoloso cane utilizzato in combattimenti clandestini effettuati nel posto, tutti presidiati dal temibile Blue (Antonio Banderas); quindi, inizia per loro una vera e propria lotta per la sopravvivenza.

E, giocando alla perfezione i pochi spazi disponibili rimanendo per lo più in interni per sfruttare in rare occasioni le location esterne, Solet tira su un thriller dalla narrazione ingegnosa, che miscela passato e presente (proprio come Tarantino insegna) nel caratterizzare alla perfezione sia la situazione descritta che i suoi protagonisti.

Infatti, sebbene l’azione non risulti affatto assente, ciò che sembra stargli molto a cuore è proprio la credibilità dei personaggi, resi da un gruppo di attori in stato di grazia come il premio Oscar Brody, più Malkovich, Culkin e un Banderas cattivo più che mai, la cui performance porta il giusto picco di orrore nell’intera vicenda.

Insomma, puro cinema concepito con ingegno e grande senso della narrazione che, se siete amanti della tensione e dei prodotti che sfruttano a dovere spazio e action, fa di Bullet head il titolo giusto per la vostra serata dinanzi allo schermo piatto casalingo.

Con il trailer nella sezione extra del blu-ray edito da Koch Media.

 

 

Mirko Lomuscio