Buon anno Sarajevo disponibile on demand sulla piattaforma KitchenFilm

La KitchenFilm atterra sulla sua landing page (https://kitchenfilm.blog/kitchenfilm-on-demand/) con Buon anno Sarajevo (Djeca), il primo di una serie di film messi a disposizione sul sito con un piccolissimo costo.

A questa nuova avventura la Kitchenfilm arriva dopo due diversi momenti di originale diffusione di cultura cinematografica con spirito di solidarietà con quanti hanno a cuore il cinema e soffrono la reclusione forzata: una finestra di due settimane di streaming gratuito di alcuni dei suoi migliori film; una serata cinefila e culinaria in omaggio a Fellini, al suo Amarcord e alle piadine.

On demand al costo di Euro 3,45 il film che è risultato più gradito al pubblico, Buon anno Sarajevo di Aida Begic. Il film – che era stato presentato a Cannes, nella sezione Un Certain Regard, dove aveva ottenuto la menzione speciale e il Premio Cinema e diritti umani di Amnesty International – racconta come due giovani affrontano il presente dopo la guerra.

Rahima e Nedim vivono a Sarajevo. Dopo un’adolescenza punk, finita la guerra che li ha resi orfani, Rahima, che è la sorella maggiore, è costretta a lavorare sottopagata in un ristorante gestito da un personaggio losco, mentre l’irrequieto Nedim va ancora a scuola.

Un giorno il ragazzo, durante una rissa con i compagni, distrugge il cellulare del figlio di un potente del luogo. Rahima, che si è avvicinata alla religione islamica e ha deciso di indossare il velo, vorrebbe risolvere la cosa pacificamente, invece da quel momento si innesca una catena di eventi che le faranno scoprire che il suo giovane fratello conduce una doppia vita…

I prossimi appuntamenti on demand per metà giugno saranno Nessun uomo è un’isola e Petit Paysan.

Di seguito, il trailer.