Ciao Brother: un’esilarante commedia sotto il sole di Los Angeles

ciao-brother-900x514

Un truffatore senza arte né parte, divorziato e costretto a fuggire dall’altra parte dell’oceano e un ricco uomo d’affari imprigionato in un matrimonio insoddisfacente e una routine asfissiante. Ecco i protagonisti di Ciao Brother, l’ultima, divertente commedia diretta da Nicola Barnaba ed uscita nelle sale cinematografiche lo scorso giugno.

ciaobrother

Nella foto: Massimo Ceccherini e Fabrizio Nardi (Pablo) nella scena iniziale del film

La pellicola si apre con la fuga di Angelo che, nel tentativo di non farsi arrestare, acquista un biglietto per il primo volo estero disponibile. Giunto a Los Angeles, l’uomo è costretto a vivere come un senzatetto fino a quando, grazie ad un annuncio sul giornale, decide di fingersi figlio di un noto imprenditore appena deceduto. Si presenta quindi a casa di George, affermando di essere suo fratello. Inizia così una storia di menzogne e situazioni al limite del surreale che sconvolgeranno irrimediabilmente la vita dei due quarantenni.

nicpabpe

Nella foto: Nico Di Renzo (Pedro) Nicola Barnaba e Fabrizio Nardi (Pablo)

Divertente, ironico, originale. Con questi tre aggettivi può essere descritto Ciao Brother, un film che fa ridere con intelligenza, offrendo al pubblico battute esilaranti e situazioni grottesche ma mai banali, lasciando anche spazio ad un’interessante riflessione sul tempo e sul coraggio di ognuno di noi di prendere in mano la propria vita e rimetterci in gioco.

L’ottima riuscita del film si deve in gran parte alla sceneggiatura brillante, ad opera di Giulio Base, che si allontana dallo stile mediocre a cui le commedie italiane dell’ultimo decennio ci hanno abituato. Vero punto di forza è però l’esilarante interpretazione dei due protagonisti, Pablo e Pedro, che, dimenticato per un po’ il palco di Zelig, offrono qui una performance degna di due grandi attori, mostrando come un duo di cabarettisti cresciuto tra i locali romani possa catturare e far innamorare il pubblico cinematografico, spesso restio davanti ad un certo tipo di comicità.

mietta

Mietta in una scena del film

Ad arricchire il cast ci pensano le meritevoli interpretazioni della cantante Mietta, di Benedicta Boccoli nel ruolo della moglie di George e anche il cameo di Massimo Ceccherini.

benedicta-boccoli18-1024x683

Benedicta Boccoli

Per concludere, Ciao Brother è una pellicola affascinante e sorprendente, una storia d’amicizia che nasce come la classica commedia anni Settanta per poi trasformarsi in un’opera anticonvenzionale e ricca di colpi di scena.

Un’ora e trenta minuti di puro divertimento.

La divertentissima commedia di “Ciao Brother – Il Film” è disponibile in order digitale su iTunes

compralo subito 🎬 https://itunes.apple.com/it/movie/ciao-brother/id1125953986…

Sabrina Lanzillotti