Cinema e drink: Trader’s fizz, ispirato a Scarface

La creatività nel mondo dei drink travalica qualsiasi confine geografico, mentale e tematico. Drink ispirati a un amore, a un’emozione, ma anche a un oggetto, ai luoghi del cuore e a un film amato.

Abbiamo chiesto ad alcuni dei migliori barman e barlady romani di individuare un proprio, personale, film del cuore cui ispirarsi. Ne sono scaturite decine e decine di drink, ispirati a filmografie delle più disparate, dai classici Via col vento ai neo-classici firmati Quentin Tarantino.

Con tanti registi anche italiani al centro dell’ispirazione, da Giuseppe Tornatore a Gabriele Mainetti, passando per David Lynch e il suo Mulholland drive, dai film romantici a Mad Max, passando per i cinecomic e il recente Avengers: Endgame.

Film che hanno ispirato l’uso di tutti gli ingredienti presenti nel mercato, ricette coniugate con cognac, tequila, whisky scozzese, irlandese, bourbon americani del Kentucky, vermouth piemontese, gin inglesi, romani e toscani, amari e bitter, ma anche vodka, ginger beer e liquore Strega, per una nuova ‘geografia cinematografica del bere di qualità’. Preparazioni semplici e meno semplici, da gustare nei loro ingredienti di qualità, ricette create ad hoc da barman e barlady cinefili per sperimentare sé stessi dietro il bancone con un occhio al Grande Cinema.

Oggi è la volta di Trader’s fizz, ispirato a Scarface, diretto nel 1983 da Brian De Palma.

BARMEN: Simone Lancia e Christian Felice, barmen del Ristorante Madre di Roma

INGREDIENTI:

50 ml Fifty Pounds London Dry Gin
20 ml sciroppo di papaya e liquirizia
15ml Falernum homemade
30 ml succo di limone
15 ml albume
3 dash Peychaud bitter
2 dash Lavander bitter
Soda

Garnish: fiore edule e semi di papaya

PREPARAZIONE:
Il drink viene preparato con la tecnica shake & double strain: pur essendoci l’albume effettuiamo una sola shakerata, dando maggior volume all’albume con la parte frizzantina della soda finale. Come decorazione un fiore edule e  semi di papaya che, essiccati, acquistano un sapore speziato simile al pepe.

ISPIRAZIONE:
Un’altalena di sapori, dove la parte speziata va a incontrare la parte fresca e fruttata,un drink nato per accontentare tutti i palati. Il nome è ispirato a uno degli inventori dei Tiki Cocktail, Trader Vic, e, con un gioco di parole, lo abbiamo collegato uno dei drink storici da cui abbiamo preso ispirazione, il “Gin Fizz”. Abbiamo deciso di abbinare il nostro Trader’s Fizz al film Scarface con Al Pacino, il drink è un mix tra un Gin Fizz e un Tiki Cocktail. Il Gin Fizz è un cocktail storico che nasce nel 1750 sulle navi inglesi, dove l’esercito della Marina Inglese sbarcato in America a terraferma usava miscelare il Gin con succo di limone per assumere un quantitavo sufficiente di vitamina C. In questo drink la ricetta storica incontra la cultura Tiki, i prodotti, la cultura e le tradizioni dei Caraibi che, in un viaggio tra Cuba e l’America proprio come Tony Montana, il protagonista del film, che, scappato da Cuba come rifugiato politico, sbarca in America diventando uno dei più pericolosi gangster d’America.