DA GIUGNO IN TV LA NUOVA SERIE NOIR INDIPENDENTE “NERO”: TRA I PROTAGONISTI IL NOSTRO JACK GALLO

In onda da Giugno 2015 la nuova serie noir indipendente in 6 puntate, distribuita in più di 50 televisioni locali e regionali del Digitale Terrestre:

L’Associazione Culturale Agata Film, vincitrice del premio Canon 2014 con il cortometraggio “Es”, presenta la nuova serie “Nero“, racconto cupo dal volto noir ambientato in una città di provincia.

La trama: sotto il tessuto del benessere e della convenzione, s’intrecciano 
situazioni ai limiti della legalità. La Signora D’Amico, ricca vedova di un malavitoso locale, controlla il territorio tramite il suo 
secondogenito Adamo. La violenza domestica di un uomo porta alla luce un bizzarro traffico di snuff movie in cui Andy, sicario dal passato oscuro, 
viene inconsapevolmente coinvolto. L’intreccio delle loro storie e delle loro motivazioni è il tessuto della serie, come lo è la voglia di evadere ed andarsene dalla calma piatta e alienante della provincia.

I dialoghi, feroci quanto quotidiani, sono la gelida punteggiatura di regia e fotografia: il distacco e la scelta ritmica si inaspriscono nel corso della narrazione, aprendo spazi di violenza e di clamore subito attutiti dal contesto.

La scelta della produzione di dedicarsi inizialmente ad una distribuzione televisiva piuttosto che web è data dal fatto che l’argomento della serie, e la tipologia di prodotto, può avere maggiore impatto se fruito attraverso i canali che tipicamente raccontano la realtà locale. La serie comunque, dopo una prima emissione, sbarcherà online sui canali ufficiali di Agata Film, entro la fine dell’anno.

(Nella Foto Jack Gallo)

Lo staff artistico vede alla regia Giuseppe Piva, al soggetto e sceneggiatura Giosuè Cremonesi, e alla fotografia Ettore Sola. Nel cast: Gloria Coco, Gianpiero Aceto, Massimo Barberi, Vito Benicio Zingales, Laura Locatelli, Davide Daluiso, Jack Gallo, Adelmo Macchioni.

Curiosità: il sangue utilizzato nella serie è di colore nero, invece che rosso. La scelta registica e autorale è stata quella di non concentrare l’attenzione sulle ferite “fisiche”, ma quelle psicologiche dei personaggi, oltre che di richiamare il colore dell’inchiostro del motion comic che narra, in un flashback distribuito su tutte le puntate, la storia di due personaggi principali.

Ufficio stampa Agatafilm: laura.palombi@agatafilm.it / info@agatafilm.it

Web: www.agatafilm.it • Facebook: www.facebook.com/Agatafilmprod • Youtub