DAL CLASSICO AL JAZZ PASSANDO PER SAMBA E SWING: ARRIVANO GLI ALTI&BASSI

“Se ti appassionano i gospel e i canti spirituali nero-americani, non c’è problema: come li cantano gli “Alti & Bassi” ci puoi scommettere che non li canta nessuno. Se vai in estasi per il jazz d’annata è inutile che salti sul primo aereo per New Orleans, Chicago o Kansas City: basta voltare l’angolo e gli “Alti & Bassi i” sono lì che ti aspettano, pronti a fare lo snap a tempo di swing. E se stravedi per il leggendario “canto a cappella” e vuoi navigare a mezza costa tra madrigali monteverdiani e melodie di George Gershwin, basta il tocco di un diapason e loro – “alti o bassi” che siano – sussurrano one-two-three-four, entrano in orbita e non li fermi più” .

Questo é quanto Lucia Mannucci e Virgilio Savona, i più famosi membri del  Quartetto Cetra, dicevano degli Alti&Bassi, in scena dopo una parentesi di 7 anni al Rossini di Pesaro sabato 23 gennaio, nell’ambito della 55a stagione concertistica organizzata dal Comune e dall’ Ente Concerti di Pesaro.

Come  suggerisce il titolo (Da Bach a Jannacci…a tutto jazz), il concerto infrange le barriere tra classico e leggero, percorrendo circa quattro secoli di storia musicale. Si inizia con Bach (Aria sulla quarta nota), si prosegue con Chopin (Notturno), Verdi (Va’pensiero) ed il Volo del calabrone di Korsakov, e poi via con il swing di Glen Miller (Chattanooga Choo Choo),  il samba di Antonio Carlos Jobim (Samba de una nota), il jazz di Lelio Luttazzi (Canto anche se sono stonato), il paradosso di Jannacci (Faceva il palo nella banda dell’Ortica …ma era sguercio, non ci vedeva quasi più).

La seconda parte é dedicata a Walt Disney ed é un medly delle canzoni tratte dai suoi più famosi film: A spoonful of sugar da Mary Poppins (1964), Heigh Ho da Snow White and the seven dwarfs (Biancaneve e i 7 nani) del 1937, A dream is a wish your heart makes da Cinderella (Cenerentola) del 1950, per finire con I tre porcellini, il famoso cartone animato del 1933 prodotto da Walt Disney nella serie Sinfonie allegre. Serata impeccabile, di gran classe, correlata da humor ed ironia.

Gli Alti&Bassi sono nati a Milano nel 1994. I componenti rispondono al nome di: Alberto Schirò, Andrea Thomas Gambetti, Diego Saltarella, Filippo Tuccimei e Paolo Bellodi. Il loro debutto discografico avviene nel 1998 con Il Mito Americano, un cd che rimanda a gospel, jazz, swing, spiritual, insomma alle radici della musica americana. Fa seguito nel 2001 Il favoloso Gershwin, un omaggio all’amatissimo compositore. Nel 2002 esce Take Five! dalle forti influenze jazzistiche. Il quarto album esce nel 2005 e si intitola Medley . Nel 2009 esce Io ho in mente te, mentre  é proprio di questi giorni l’uscita del sesto album, La nave dei sogni che racchiude molte delle canzoni presentate nello spettacolo.

Paola Cecchini