È in corso a Roma Effectus Event, unico evento nazionale sugli effetti speciali di trucco

Arti mozzati, sangue e perfino carcasse di animali!

Tranquilli, non si tratta né di una macelleria, né, tantomeno, di un obitorio o della casa di Leatherface e famiglia che, da decenni, fa da scenografia ai vari capitoli della saga horror Non aprite quella porta.

Si tratta della varietà di materiale esposto negli stand che caratterizzano Effectus Event, l’unico evento nazionale riguardante gli effetti speciali di trucco (o special make-up effects, come vengono denominati all’estero), ovvero l’arte che consente di modificare il volto umano per raggiungere nuove sembianze, mettendo in atto una metamorfosi della fisionomia, utilizzata in particolar modo nel mondo dello spettacolo (cinema, televisione, teatro), oppure per eventi particolari.

Evento in pieno svolgimento nei giorni 22 e 23 Settembre 2018, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, presso il Lanificio 159 di Roma e che, oltre ad offrire la possibilità di interagire direttamente con i professionisti del mondo degli effetti speciali, consente di avere una panoramica di costi e possibilità per tutti coloro che usufruiscono o vorrebbero usufruire di questa arte.

Perché, nato nel 2015, Effectus Event mette a stretto contatto tutte le figure che ruotano intorno all’universo degli effetti speciali di make-up, dai fornitori di materiali ai laboratori di settore, fino ai produttori, gli specialisti, le scuole, gli studenti, gli amatori e cinefili.

La giusta maniera per creare interazioni uniche e future collaborazioni, nel corso di due giornate che, tra salotto d’artista, momenti di formazione e spazio fieristico, permettono di vedere direttamente all’opera veri e propri maestri del settore.

È possibile, infatti, incontrare, tra gli altri, David Bracci, il cui ricco curriculum spazia da lavori effettuati sui set del maestro dell’italian thrilling Dario Argento a Brutti e cattivi di Cosimo Gomez, passando per la produzione Troma Terror firmer, e Sergio Stivaletti, che, reduce dalla sua terza regia Rabbia furiosa – Er canaro, ne trucca mostruosamente in diretta proprio uno dei due protagonisti, Virgilio Olivari.

E, in mezzo ad esposizioni di materiale proveniente da Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, orsacchiotti che sembrano tutto tranne che il rassicurante Winnie the Pooh, individui squartati in maniera raccapricciante, crani scoperchiati e creature aliene di ogni tipo, non mancano neppure conferenze con addetti ai lavori, workshop, presentazioni di libri, body painting e, non ultime, proiezioni di cortometraggi selezionati dal FI-PI-LI Horror Festival.

Senza dimenticare lo spazio per un aperitivo; ma, magari, prima di partire buttate un occhio sul sito www.effectusevent.com… e ricordate di riprendervelo, poi!

 

Francesco Lomuscio