Elena Soffiato ci racconta le sue: “Forbici Follia”

Elena Soffiato, complimenti e benvenuta su Mondospettacolo. Oggi sono qui insieme a te per parlare di un grande successo che ti vede da lungo tempo protagonista nei teatri italiani, sto parlando di “Forbici Follia”.

Come e quando è nata la tua partecipazione a questa divertentissima giallo/commedia interattiva?

Grazie per questa intervista Alessandro. Ti dirò ho avuto la fortuna di debuttare per la prima volta proprio al Teatro Gioiello proprio con questo spettacolo nel 2010.

Partecipai al Provino e tra tante attrici che vi parteciparono, il regista Gianni Williams volle scegliere me perché ero stata l’unica ad aver proposto una caratterizzazione originale della “sciampista”, io la provai totalmente improvvisata sul momento con un accento dell’Est, per lui fu la mia una intuizione geniale per il mio personaggio, poiché risultava al passo con i tempi così come richiede il copione.

Pur essendo un regista tosto e non di molti complimenti mi disse che oltre ad essere giovane, originale e propositiva a suo parere avevo sul palco una luce e un allure unico e speciale che solo poche vere attrici hanno ed io a quelle parole ancor di più fui davvero felice quel giorno.

In questi giorni sei al Gioiello di Torino come stanno andando gli spettacoli?

Ah benissimo, nonostante questo spettacolo sia in scena da 20 anni (11 anni con me e la maggior parte degli attori di questo cast) con questo spettacolo ho superato le 1000 repliche è uno spettacolo a lunga tenuta, il pubblico che lo ha già visto lo rivuole il pubblico che ancora non l’ha visto lo vuole ed è pazzesco.

FORBICI FOLLIA lo richiedono ancora e ancora in cartellone tutti gli anni, pensa che il primo anno lo tenemmo in scena 4 mesi consecutivamente. E quest’anno dal 17 Dicembre fino al 8 Febbraio tutte le sere direi che possiamo ritenerci soddisfatti.

I tuoi compagni di avventura, parlami di loro, come li hai conosciuti e quante cose avete fatto insieme?

I miei compagni: Simone Moretto, Carmelo Cancemi, Matteo Anselmi, Cristina Palermo li conosco e lavoro insieme a loro esattamente da 11 anni da quando siamo stati reclutati da Germana Erba e Gian Mesturino per comporre la Compagnia Torino Spettacoli del Circuito Teatro Alfieri, Teatro Erba e Teatro Gioiello abbiamo debuttato insieme in FORBICI FOLLIA ma in 11 anni abbiamo fatto davvero tanti tantissimi altri spettacoli insieme tutti di vario genere Commedie musicali, Tragedie, Cabaret, Gialli, Operette, invece Elia Tedesco è un nuovo giovane collega entrato da poco in compagnia.

Secondo te qual è il successo di questa commedia?

È unica nel panorama Teatrale perché al suo interno sono fusi insieme tanti generi Giallo+ Dramma+Commedia+ Improvvisazione+Interazione col pubblico ma credo che risulti così  esplosiva perché il pubblico può notare l’affiatamento di noi attori sul palco, si può vedere chiaramente che oltre ad essere colleghi siamo amici e ci divertiamo sul serio in questa commedia quindi sì un copione vincente ma supportato dall’unione e dal potere della squadra, io credo sia questo il segreto di ogni successo.

Il tuo ruolo è molto particolare ovviamente non voglio spoilerare nulla, posso solo dire che la tua voce…(rido), quanto ti sei preparata per interpretare la parte di Alina?

Mi sono preparata un mese e mezzo tutti i giorni con il metodo Actor Studio costruendo la vita, la psiche e la storia interiore del mio personaggio attraverso l’osservazione di donne vere, ispirandomi per i suoni alla voce di una donna reale dell’Est. Quando risulto io la colpevole in questo giallo provo effettivamente ciò che presumo debba sentire il personaggio, come se lo ‘rivivessi’.

E’ un ruolo difficile perché questo accento straniero che ho deciso di utilizzare devo tenerlo 2 ore consecutivamente quindi ci vuole molta concentrazione, soprattutto nell’interazione con il pubblico devo parlare pensare e rispondere attentamente come Alina e non come Elena in modo tale che improvvisando i dialoghi che si creano con il pubblico siano plausibili, coerenti con la vicenda e divertenti.

Il mio personaggio ha tante sfaccettature Alina è apparentemente una “Bambolona Bionda” sexy, dolce, sfacciata, vistosa, scaltra…poi beh non spoileriamo troppo ma ormai chi conosce FORBICI FOLLIA e lo consiglia a chi non l’ha mai visto parla della mia “Alina Mutu” che riscuote tanta ammirazione e simpatia piacevolmente per me sia tra il pubblico femminile che maschile, piace molto anche ai bambini quindi direi che Alina è quasi diventata simpaticamente una  icona pop e una leggenda teatrale in questo show.

Per quale motivo il pubblico torinese e non solo dovrebbe venire a vedervi a teatro, lancia un appello.

Perché vederlo?  FORBICI FOLLIA ormai è super collaudato con questo Cast di Attori Professionisti della Compagnia Torino Spettacoli, è garanzia di risate, è uno spettacolo unico nel suo genere, particolare per i suoi molteplici finali, un giallo in cui sarete davvero voi a condurre le indagini e a divertirvi con noi.

Che aspettate! FORBICI FOLLIA il salone di parrucchieri in cui Alina fa shampi e tagli da urlo!

Alina, la nostra chiacchierata finisce qui, ma come sai ci rivedremo presto su Mondospettacolo per parlare della tua carriera di attrice!

Grazie a te Alessandro per la bella chiacchierata un abbraccio da Elena Soffiato a Te, a Voi di Mondospettacolo e al caro affezionato Pubblico che mi segue.

Alessandro Cunsolo

https://www.facebook.com/elena.soffiato