Finalissima Nazionale del Concorso di bellezza Fascino Mediterraneo

Dopo la Finalissima Regionale dello scorso 4 Giugno, approda il 27 Agosto 2022 sulla costa riminese di Viserba (RN) la nona edizione della Finalissima Nazionale del Concorso di bellezza Fascino Mediterraneo della Patron Carla Terranova, che si svolgerà dal 25 al 27 Agosto 2022 con tutti gli onori presso l’Hotel Blumen di Marina Grande di Viserba di Rimini in Romagna, carico di ospiti, modelli e modelle in arrivo nella struttura fronte mare stracolma di spettatori che arriveranno per l’occasione, prevedendo già da ora il boom di prenotazioni.

Anche questa volta la coreografia della Finalissima Nazionale sarà diEmanuela Gaggioli, fedelissima al Concorso il cui nuovo quartier generale estivo è situato all’Hotel Blumen di Marina Grande di Viserba (RN), location sul mare con la sua bella spiaggia privata che accoglierà tutti gli ospiti, a pochi minuti dall’Acquapark Arenas di Rivabella di Rimini e gestita dal noto attore Piero Maggiò, dal 2020 in veste di albergatore col fratello Adriano Maggiò.

La manifestazione consta di ben quarantatré concorrenti provenienti da quindici regioni italiane e da due paesi del globo spalmati in sette categorie: per le donne Miss, Lady, Over, Overissima e Curvy, per gli uomini la categoria Mister e la nuova categoria Teen-agers. Per l’occasione la Patron ha predisposto due nuove fasce per Miss Viserba (Rimini) e Mister Viserba (Rimini).

L’evento sarà presentato da Roberta Marzullo, che farà le interviste, e da Alessandro Cassata, palermitano docente di enogastronomia, fotomodello, modello e conduttore. I modelli saranno già da Venerdì 26 Agosto sulla spiaggia dell’Hotel Blumen sulla passerella, dove indosseranno costumi d’epoca del Settecento, Ottocento e Novecento creati dalla costumista irpina Adriana Monaco, nota in Italia e all’estero per le sue bellissime creazioni sartoriali e storiche, premiata recentemente a Villa Domi a Napoli con un premio alla carriera, mentre il 27 Agosto sarà la terrazza panoramica vista mare dell’hotel ad ospitare il concorso e la serata di gala della kermesse sotto le note del musicista Raffaele Greco.

All’evento parteciperà il poeta toscano Alessandro Castellani, al suo undicesimo successo editoriale, ideatore di format tv e attore che interpreterà le sue poesie nello spazio del concorso appositamente creato dalla Patron Terranova a difesa delle donne, contro il femminicidio e la violenza di genere, temi cari a cui lei è strettamente legata per la sua Associazione no-profit Fascino Mediterraneo, a ciò dedicata. L’autore toscano è stato prescelto dalla Mondadori per una sua poesia inserita nel catalogo intitolato L’Arte in Quarantena, ove è stato pubblicato alla stregua di grandi registi attori e artisti presenti con le loro opere, del calibro di Sylvester Stallone, Federico Fellini, Johnny Depp e Antony Hopkins.

Nello spazio dedicato, denominato “Codice Rosso”, nel quale tutte le modelle e i modelli si presenteranno con il tradizionale abito da sera rosso simbolo della violenza, la poetessa Rita Sanna presenterà una sua poesia dal titolo Il mio cuore piange per te. Il concorso, in diretta Facebook, sarà presieduto da una commissione di giurati di qualità del mondo di moda e spettacolo, mentre miss e mister saranno immortalati dai fotografi Amato Ballante e Franca Cassiani, cui va il ringraziamento della Patron per l’agenzia Glamour che ha prescelto il Concorso Fascino Mediterraneo con i suoi stupendi modelli.

Presenti alla kermesse la troupe cinematografica della rubricaTV Bla Bla Bla di Gianni Testa e il video-maker bolognese Marco Giovannini, oltre ad Hair Stylist e truccatrici. La stampa e la comunicazione saranno seguite dal press-agent Francesco Caruso Litrico, sotto i flash dei fotografi intenti ad immortalare tutti i concorrenti che sfileranno durante le uscite in casual, abito corto elegante e abito lungo e i tanti ospiti che interverranno numerosi. Sempre in continua evoluzione, la Patron è pronta a lanciare la nuova sfida di Fascino Mediterraneo sul lungomare di Rimini il 27 Agosto prossimo, dove non mancheranno i tradizionali e colorati fuochi d’artificio ad illuminare il cielo stellato romagnolo, e si prepara a nuovi traguardi in altre location italiane.

La Patron calabrese Carla Terranova opera nel mondo dello spettacolo e della moda da venticinque, nei suoi concorsi, all’insegna della serietà e del rispetto delle regole e realizzando sempre più successi, ottenendo apprezzamenti e applausi di pubblico e giuria. La Patron è famosa per riservare alle sue modelle e modelli una speciale passerella in abito da sera rosso, che costituisce l’icona del concorso, da anni, in rappresentanza della lotta contro il femminicidio, a difesa della donna e contro la violenza di genere ampiamente evidenziata nella opening del suo Concorso, che quest’anno avrà il nome di “Codice Rosso” dove ci saranno alcune scene recitate dai concorrenti che evocheranno storie ed epiloghi di questo triste tema e piaga della società.

I suddetti soggetti sono stati inseriti con i suoi concorsi nel suo film Fascino (2021), da lei ideato e prodotto, scritto e diretto da Frances Sapphire, che vanta già vincite ai festival internazionali e che è stato premiato dalle giurie di Milazzo, Roma e Cefalù, facendo guadagnare alla regista una pagina con la sua biografia nell’annuario dei registi internazionali inseriti nell’Annuario del Festival del Cinema di Cefalù 2022, in vendita su Amazon.

Per il film Il buio e poi la luce (2022), in post-produzione, di cui la Terranova ha firmato il soggetto e la regia, il ciak è stato battuto, come per Fascino, sempre in Umbria a Città di Castello durante una sua Finalissima. Il film è improntato su storie di finzione cucite sui protagonisti durante la pandemia, con belle musiche ad opera del cantautore americano Lee Mays e del musicista statunitense Eric Daniel, scritto dall’autrice e regista romana Frances Sapphire e da lei prodotto insieme al giovane musicista e videoeditor Victor Daniel Video.

Dal 2020 la Patron è riuscita con questi progetti ad affrontare il difficile tema della crisi nel periodo di emergenza attraverso i drammi umani e di lavoro che si svolgono durante le scene, lanciando un messaggio di speranza che si riaccende nel finale, evolvendo in positivo. Carla Terranova è già pronta a realizzare con i suoi modelli-attori, che saranno sul set sotto le telecamere per l’ultima ripresa, l’ultima scena de Il buio e poi la luce, nelle Marche, per il prossimo Ottobre, con l’ausilio della fidata autrice e regista Frances Sapphire e del videomaker Victor Daniel Video, che monterà il film, entrambi produttori.