Finalmente in blu-ray Chapter 27, con l’irriconoscibile Jared Leto che uccise John Lennon

Mai arrivato nelle nostre sale cinematografiche, viene finalmente reso disponibile su supporto blu-ray italiano Chapter 27, ovvero il lungometraggio che, diretto nel 2007 da J.P. Schaefer, ripercorre gli ultimi tre giorni di vita dell’ex Beatle John Lennon, ucciso a New York a colpi di pistola l’8 Dicembre 1980, a soli quarant’anni.

Un lungometraggio in cui, in realtà, interpretato da Mark Lindsay Chapman vediamo soltanto fugacemente il genio delle note autore di Imagine e Happy Xmas, in quanto è dalla prospettiva del suo assassino che viene raccontata la oltre ora e venti di visione.

Assassino che, suo fan, come abbiamo imparato dalle notizie di cronaca porta il nome di Mark David Chapman, incarnato in questo caso da un ingrassato e irriconoscibile Jared Leto non ancora arrivato al successo di Dallas buyers club – con cui si è guadagnato un Golden Globe – e Suicide squad.

Ed è a partire dal 6 Dicembre 1980, quindi, che prende il via l’operazione, portandoci progressivamente nella mente di questo folle individuo ossessionato da Il giovane Holden, romanzo scritto nel 1951 da J.D. Salinger e al cui inesistente capitolo 27 fa riferimento il titolo del film, a quanto pare ritenuto tra i più controversi del XXI secolo.

Individuo che seguiamo nella sua attesa davanti al Dakota Building, dove Lennon risiedeva, nel rapporto di amicizia instaurato con una fan del musicista di nome Jude, dalle fattezze di Lindsay Lohan, e nelle conversazioni telefoniche con la moglie, che legge la Bibbia e gli parla dell’importanza della fede.

Individuo che non manca neppure di parlare di cinema, affermando che gli piacciono sia Il mago di Oz che Rosemary’s baby – Nastro rosso a New York di Roman Polanski, accennando anche al fatto che la moglie del regista venne uccisa da Charles Manson e al legame tra l’omicidio in questione e Helter skelter, brano beatlesiano incluso nel White album.

Man mano che la tensione arriva a salire soprattutto nel corso degli ultimi venti minuti di visione di un elaborato che, caratterizzato da una certa impostazione teatrale nonostante l’abbondanza di esterni, s’immerge in una tutt’altro che solare atmosfera, accompagnato in buona parte dalla voce interiore del folle protagonista.

Un elaborato il cui disco in alta definizione, edito da CG Entertainment (www.entertainment.it) in collaborazione con 102 Distribution, include un trailer originale sottotitolato in italiano nella sezione extra.

 

 

Francesco Lomuscio