Fotomodelle in lockdown: Chiara Leospo

Amici di Mondospettacolo, prima del “Maledetto Virus” eravamo abituati a vedere sfilare sulle passerelle delle modelle bellissime per non parlare degli shooting sexy/glamour pubblicati sulle riviste patinate cartacee e online, ebbene le ragazze che sono state le protagoniste di questi set emozionanti sono come tutti noi costrette a questo lockdown forzato, ma come stanno vivendo questo momento particolare? Oggi sono andato a chiederlo alla bellissima fotomodella e scrittrice: Chiara Leospo.

Ciao Chiara, bentornata su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Ciao Alex, grazie mille per avermi nuovamente interpellata, è sempre un piacere ed un onore immenso per me! Ti ringrazio per la preoccupazione nei miei riguardi, e sono contenta di poterti dire che sto molto bene, e sta molto bene, fortunatamente, anche la mia famiglia. Allo stesso modo mi auguro che sia per te, la tua famiglia e tutti i lettori!

Come stai vivendo psicologicamente questo periodo di quarantena?

Devo ammettere che inizialmente non è stato facile, ritrovarmi dall’oggi al domani chiusa in casa, non potendo neanche più andare in passeggiata a vedere il mare. Ho patito abbastanza questa condizione di ”prigionia”, come penso sia stato per tutti, d’altronde. Essendo io di mia natura una persona particolarmente ansiosa e soffrendo di panico, sono stata invasa da una gran bell’ondata d’angoscia le prime due settimane, dovute anche dalla confusione generale che c’era in Italia e nel mondo.

E’ stata tosta rendersi conto di cosa stava accadendo, prenderne coscienza ed ”accettarlo”. In particolar modo, sono una persona estremamente empatica, vedere documentari e rendermi conto che vi era e vi è molta sofferenza, mi porta a soffrire in prima persona.

C’è da aggiungere che mia zia è un’infermiera, dunque dallo scoppio di questa epidemia lavora e combatte fisicamente e psicologicamente ogni giorno. E’ una donna molto forte, come lo sono tutti gli operatori che prestano il loro soccorso, che ringrazio infinitamente e che devono essere benedetti. Mentre scrivo queste cose, mi vengono gli occhi lucidi.

Come passi il tanto tempo libero?

Ho imparato a gestire le giornate, la sera vado a letto presto per alzarmi il giorno seguente ad un orario decente. Trascorro molto tempo con mia madre, dialogo con lei, ed è stato emozionante ritrovarsi come due amiche che si sostengono a vicenda. Mi alleno, una cosa per me molto importante per il mio benessere non solo fisico ma anche mentale. Faccio Yoga, mi prendo cura del mio aspetto estetico e devo dire che sto diventando un’esperta in termini di trattamenti di bellezza! Mi sbizzarrisco anche a crearne! (ride)

Leggo e scrivo, le mie passioni più grandi, creo materiale multimediale, mi occupo di montaggio di video, seguo il mio Sito web di vendita d’arredamento d’interni che ho lanciato in questi ultimi mesi, studio filosofia e psicoanalisi. Insomma, faccio tutte quelle cose che son sempre state le mie passioni più grandi, tante delle quali avevo accantonato a causa della vita frenetica. Penso che questo periodo abbia fatto bene a tutti per comprendere quelle che sono le cose realmente importanti nelle nostre vite.

Come riesci a mantenerti in forma?

Mi sono inventata di tutto, credimi! Vado su e giù per le scale del condominio, salto, faccio esercizi a corpo libero, prendo qualunque cosa mi capiti davanti per avere un po’ di peso, mi arrampico sui mobili, mi faccio aiutare da mia madre! Il bello è che quando ci mancano i mezzi, esce in noi il cosiddetto ”istinto di sopravvivenza”. Ci si arrangia! Questo mi ha fatto comprendere ancora maggiormente quanto non contino in tutto e per tutto i mezzi materiali, ma la buona volontà ed il desiderio di andare avanti, di accrescersi e migliorarsi.

Secondo te quali saranno le probabili conseguenze di questa pandemia?

Secondo me il bello deve ancora venire, quando ci sarà la ripresa di una vita ”normale”. Ne passerà tanto di tempo prima che si possa tornare ad una realtà davvero normale, e comunque cambieranno molte cose a livello mondiale, o almeno me lo auguro! Sono sostenitrice assoluta del determinismo cosmico, sostengo che nulla avvenga per caso, che nulla sia insignificante o privo di senso!

Avevamo bisogno di fermarci, avevamo bisogno di perdere per ritrovare, di smarrire per comprendere. Al mondo troppe cose su vari ambiti differenti, che ora tralascio altrimenti dovrei scriverne mille libri, andavano nel verso sbagliato. Ci sarà una lenta ripresa ma nonostante questo voglio affermare la mia fierezza nell’essere italiana, perchè abbiamo dimostrato quanto siamo forti, quanto siamo umani ed amorevoli, quanto teniamo alla nostra nazione, quanto valore diamo alla nostra patria!

Mi vengono nuovamente i brividi, pensa che tutti i pomeriggi alle 18 nel mio quartiere senza saltare neanche un giorno facciamo una mega discoteca, ma sapessi che divertimento! Ho delle immagini di gente che balla in coppia sui terrazzi, gente che si saluta a vicenda, gente che urla, gente che applaude. Tutta questa vicinanza è stata incantevole.

Quale sarà la prima cosa che farai non appena ci verrà dato il liberi tutti?

Andrò a vedere il mare, mio caro! Andrò in spiaggia, farò yoga, guarderò il cielo, ballerò sulla riva con le cuffie nelle orecchie, andrò a trovare i miei nonni, incontrerò i miei amici e mi godrò ogni piccola cosa come non facevo prima.

In questo periodo di quarantena e di solitudine forzata hai scoperto una nuova te stessa? Oppure non hai notato nessun cambiamento particolare?

Assolutamente sì, per fortuna. Mi son ritrovata a fare i conti con molti scheletri che avevo nascosto nell’armadio, mi son sentita piccola, son stata male, ma tutto serve! Ho compreso che non bisogna per forza trovare un senso a tutto, che la vita è un gioco e bisogna semplicemente godersi tutto ciò che si propone davanti a noi. Bisogna saper valorizzare nel modo corretto il nostro tempo, non sperperarlo.

E’ mutato in me soprattutto il pensiero nei miei confronti. Ero molto severa, pretendevo sempre sforzi ai massimi livelli da parte mia, e non mi rendevo conto che mi procuravo del male da sola.

Ho riportato alla coscienza molti pensieri che erano stati accantonati nel mio inconscio e che da lì mi mandavano segnali evidentissimi di problematiche che però io non accettavo di avere e non volevo affrontare. Sono contenta… sì, ho voglia di ricominciare, non di riprendere.  Di ricominciare da qui, dal mio bagaglio.

Parlando di spettacolo, cosa segui particolarmente in questo periodo di quarantena? Programmi televisivi, Film, Webshow, oppure leggi libri o ti dedichi a qualche tuo hobbies? Raccontami un po’.

Onestamente parlando, non mi sono spaccata di serie tv o film. Ho preferito dedicarmi alla lettura, e nello specifico ho letto opere di Freud riguardanti la psicoanalisi. Ho tirato fuori libri vecchi di scuola, soprattutto di filosofia. Ho letto poesie di vari autori, ho praticato danza e spesso mi sono divertita con fotografi amici a scattare in modalità webcam!

C’è un messaggio particolare che vuoi mandare a chi sta leggendo la nostra intervista?

Che ognuno di noi possa riscoprire se stesso nel profondo e possa avere come sogno quello di raggiungere un livello di conoscenza così approfondito di se stesso da poter comprendere in maniera pulita tutto ciò che lo circonda, e quello di raggiungere il livello massimo di sponteneità in qualunque cosa decida di fare!

La nostra intervista termina qui, con la speranza di rivederti nuovamente sui set, colgo l’occasione di farti a nome mio e di tutta la mia redazione un grande in bocca al lupo e di darti appuntamento ad una prossima intervista.

Alex Napoleone Wilson

https://www.instagram.com/chiara.leospo

https://www.mondospettacolo.com/le-bellissime-di-mondospettacolo-chiara-leospo/

Crediti delle foto in ordine di apparizione:

1  Marco Maiolino
2 Domenico Messana
3 Andrea Sileo
4 Max Lanz
5 Andrea Sileo
6 Riccardo Bandiera
7 Fabio Acquarone
8 Andrea Sileo
9 Max Lanz
10 Massimiliano Falso
11 Omar Carlo Gafsi
12 Andrea Sileo
13 Brice Marcial
14 Alessandro Sagnelli
15 Fabio Acquarone
16 Andrea Bandiera
17 Max Lanz
18 Alberto Barollo