Francesco Anselmo: un piccola fotografia di silenzi

Già in lizza per la Targa Tenco del 2018 con il suo disco d’esordio “Il gioco della sorte”, lo ritroviamo ricco di nuova voce il cantautore siciliano Francesco Anselmo che pubblica questo nuovo singolo dal titolo “Lo dici veramente”, una ballata soffice e silenziosa dove, a mio parere, è proprio il silenzio la metafora che regge la lirica d’amore, verso se stessi, verso la vita, contro questa continua rincorsa alle luci di scena. Ed è di bellezza che si nutre il video ufficiale diretto da Gandolfo Schimmenti e girato in una notturna poesia tra le strade di Polizzi Generosa, tra le vette delle Madonie. Parliamo di bellezza dunque, quella che si misura con mano artigiana nella canzone di Francesco Anselmo.

Noi parliamo spesso di  bellezza e tutte le nostre interviste iniziano così: per Francesco Anselmo cosa significa la  bellezza?
Bellezza è riuscire a cogliere ed apprezzare ogni singolo momento indipendentemente dalla positività o negatività di quel momento stesso. Credo che ne costituisca un esempio perfetto l’atto di scrivere una canzone quando si è tristi o giù di morale; in quel “momento no” molte volte nascono belle idee e magicamente diventa un momento di bellezza.

La bellezza, in questo nuovo brano, passa anche per la solitudine di un posto antico come Polizzi Generosa dov’è stato girato il video. Dunque la  bellezza per te è dentro le piccole cose, dentro i silenzi… o sbaglio?
Anche, certamente. Nelle piccole cose si trova sempre bellezza. Non a caso ho scelto di girare il videoclip del brano nel mio Paese di origine, dove la bellezza la si trova in tantissime forme: dai silenzi, alla solitudine, agli scorci di una Sicilia antica e incontaminata.

Per restare in tema, da questo brano prendi la voglia e il bisogno di tornare alle origini delle cose o sbaglio?
Non sbagli affatto, con questa canzone e con il relativo video (per la regia di Gandolfo Schimmenti) ho cercato di volgere lo sguardo oltre, ma guardando indietro. Avere la voglia e il bisogno di tornare alle origini delle cose è una cosa che custodisco gelosamente dentro di me.

Cosa significa per te “Lo dici veramente”? Quanta vita reale, quanta autobiografia e quanta “rivoluzione” c’è dentro questa canzone?
“Lo dici veramente” per me significa accettare un momento nella sua interezza e portarlo a termine con convinzione. C’è tanta vita reale e più che rivoluzione c’è una reazione: la reazione di chi si trova a fronteggiare un presente totalmente diverso da come lo aveva immaginato in passato.

A chiudere: la canzone d’autore pop, leggera, liricamente impegnata… oggi, che la bellezza effimera dilaga e impera, come sopravvive (se sopravvive)?
La canzone d’autore sopravvive e sopravvivrà sempre fiche ci sarà società e vita sociale. 
Penso che anche se la bellezza, in certi casi, cambi abito e forma con il passare del tempo, sarà sempre cercata, trovata e raccontata dalla canzone.

https://www.youtube.com/watch?v=hQ-JKDwbE6U&feature=youtu.be