G.Patty: “La scrittura è una mia caratteristica specifica”

Dopo l’uscita del suo ultimo singolo, “Però Yey”, il giovane rapper G.Patty ci parla del processo di scrittura che contraddistingue il suo processo creativo, approfondendo inoltre gli ascolti che l’hanno formato, da Gemitaiz a Notorius B.I.G.

 

Quando è nata la tua passione per la musica black?

La mia passione per la musica black nasce durante la mia infanzia, ricordo i miei genitori ascoltare spesso e volentieri artisti come Ne-Yo, Ja Rule o magari Alicia Keys, od alle volte musica popolare latina, sono sempre molto stato appassionato a questo mondo, sostengo la comunità nera e credo fortemente nell’uguaglianza sociale, combatto e sogno un giorno dove potremo guardarci negli occhi e tenerci per mano senza alcun tipo di pregiudizio sulla diversità o sul diverso tipo di cultura.

Qual è il rapper a cui ti ispiri maggiormente?

Ho molti artisti ai quali mi ispiro molto, cambiano spesso e la maggior parte non fa Rap. In ogni caso mi ritrovo spesso ad adulare artisti come The Notoriopus B.I.G., Asap Rocky e Drake o Miles Davis, John Coltrane e Chopin ed altri, sono davvero molto vario nei miei ascolti.

Il modo in cui ti approcci alla scrittura ti contraddistingue rispetto agli altri rapper. Ci metti molto tempo a scrivere un testo?

Leggere questa domanda mi fa davvero piacere, penso che la scrittura sia una mia caratteristica specifica e punto molto su di essa per contraddistinguermi. In media per scrivere una canzone intera composta ritornello e due strofe ci posso mettere dalle 7 ore in su. Passo davvero molto tempo a ricercare il gioco di metrica, la pausa tra le sillabe, la cadenza di una specifica parola ed altri dettagli che non sto qui a spiegare perchè abbastanza complessi e noiosi.

C’è un album rap che ti ha formato in particolar modo soprattutto quando eri più piccolo?

Quando ero piccolo, agli inizi ascoltavo praticamente solo Gemitaiz ed in particolare il suo album Kepler, in collaborazione con MadMan ha formato il mio modo di essere ed il mio modo di concepire il rap. Successivamente un altro album che mi ha influenzato molto è Ready To Die di  The Notorious B.I.G.

Tags: