Gli Zombi di Francesco Picone al Torino Comics Horror Fest

apocalisse zero

Il lungometraggio “Anger of the Dead” diretto da Francesco Picone, sarà uno dei 4 film che vedremo in sala nella imminente prima edizione del Torino Comics Horror Fest . Il film è prodotto da Uwe Boll (Event Film) in collaborazione con la società italiana Extreme Video ed è disponibile in DVD e Blu Ray col il titolo “Apocalisse zero – Anger of the dead” in Italia e col titolo “Age of the Dead” in Uk. Dall’8 gennaio invece sarà nei cinema Usa. Abbiamo chiesto al regista Francesco Picone di raccontarci il percorso che fino ad oggi ha fatto il suo film!

Ciao Francesco , bentornato su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Benissimo, grazie.

Ormai sei stato riconosciuto a pieno titolo come il regista che ha riportato nel panorama del cinema italiano gli Zombi Made in Italy, prima “Anger of the Dead” il corto e ora il film “Apocalisse zero – Anger of the dead”, Francesco, una gran bella soddisfazione direi, cosa pensi al riguardo?

Non è proprio esatto, prima c’è stato “Eaters” di Boni e Ristori. Comunque si, siamo in pochi in Italia a fare questo genere di film. I motivi sono molteplici e rischierei di occupare tutto lo spazio per parlarne.

anger-of-the-dead2

Dietro al tuo film c’è un trio di tutto rispetto, sto parlando di Uwe Boll, Marco Ristori e Luca Boni. Come è nata la tua collaborazione con loro?

Tutto è nato dal cortometraggio omonimo che mostrai un paio di anni fa a Uwe Boll. L’esito fu positivo, così con la sua Event Film, Boll si affidò alla società Italiana Extreme Video di Marco Ristori e Luca Boni. Loro collaborano con lui da alcuni anni ormai, ed essendo il film girato in Italia, hanno seguito e quindi co prodotto il progetto. Devo ringraziare Uwe, per la possibilità che mi ha concesso, ci vorrebbero più persone come lui che investono in questi piccoli e coraggiosi progetti, e Marco e Luca che hanno creduto nel film.

Parliamo ora del cast, tra i quali troviamo i conosciutissimi: Aaron Stiestra, Michael Segal, David White e Desiree Giorgetti. Come ti sei trovato a lavorare con loro?

Molto bene. Sono stato fortunato ad averli avuti nel cast. Ognuno di loro ha dato un contributo importante al film.

“Anger of the Dead” sta avendo tantissimi riconoscimenti di critica e pubblico, inoltre è presente in diversi festival nazionali e internazionali. Fino ad oggi qual’ è stato il riconoscimento che maggiormente hai apprezzato?

Mi fa molto piacere quando il film viene scelto per essere proiettato in un festival. Apprezzo i riconoscimenti, ma apprezzo maggiormente la visione in sala insieme al pubblico. Avere un confronto. Per questo quando posso, presenzio.

anger-of-the-dead

Non sarebbe uno Zombie Movie senza degli effetti speciali all’altezza, chi ha realizzato gli spaventosi zombi del tuo film?

Carlo Diamantini. Un grande professionista che non ha bisogno di presentazioni.

Hai già pensato ad un prossimo lavoro?

Si. Si tratta di una ghost story. È presto per parlarne, ma vi terrò aggiornati.

angerdvd

Francesco, prima di chiudere l’intervista, vuoi mandare un saluto?

Grazie per lo spazio concesso. Un saluto a tutti i lettori.

Un saluto a te Francesco, complimenti per il tuo film e in bocca al lupo per il festival!

Alex Cunsolo