I 50 ANNI DI STAR TREK-STAGIONE 1-EPISODIO 1: “TRAPPOLA UMANA”

mantrap2

Sono passati 50 anni, da quando nel 1966 sulle TV Americane debuttò quella che sarebbe divenuta la serie di fantascienza più vista nella storia della televisione: STAR TREK.

Ho pensato quindi di rendere un omaggio a questa gloriosa serie con la pubblicazione della descrizione di tutti i 79 episodi di Star Trek O.S.

Partiamo quindi dalla prima stagione e dal 1° episodio: “Trappola umana”

mantrap1
Titolo originale: The Man Trap
Diretto da: Marc Daniels
Scritto da: George Clayton Johnson

mantrap3
Trama

L’Enterprise si dirige su un pianeta per portare viveri ed effettuare dei controlli medici sull’archeologo Robert Crater e sua moglie Nancy; durante l’esplorazione un membro dell’equipaggio viene trovato ucciso, apparentemente avvelenatosi per errore, ma successive analisi dimostrano che il suo corpo è privo di cloruro di sodio. Poco dopo, altri decessi caratterizzati dall’assenza di sale avvengono sulla nave, mentre il dottor Crater sembra non voler collaborare alla ricerca della verità.

mantrap4

Altri interpreti: Jeanne Bal (Nancy Crater), Alfred Ryder (Robert Crater), Grace Lee Whitney (Janice Rand)

TRAILER ORIGINALE

COMPARAZIONE DEGLI EFFETTI ORIGINALI E MODERNIZZATI CON CGI IN OCCASIONE DELL’USCITA DEI BLU RAY DEL 2009

Diversi anni fa, la Sci-Fi Channel ha acquisito i diritti per trasmettere in tv la serie televisiva originale di Star Trek. All’interno del programma intitolato “Star Trek The Sci-Fi Channel Special Edition”, gli episodi vennero trasmessi insieme alle interviste originali con il cast e la troupe, per ogni episodio è stato creato quindi uno speciale particolarmente divertente e con retroscena mai visti e raccontati prima.

Ecco lo speciale di: THE MAN TRAP

Una delle scene più salienti dell’episodio:

Spock uccide l’alieno mutaforma che ha preso le sembianze dell’archeologa Nancy Crater.

Per oggi è tutto, arrivederci al prossimo episodio di STAR TREK

E come è per noi Trekker tradizione, voglio salutare tutti voi che ci avete sin qui letto con il saluto Vulcaniano.
Long Live And Prosper To Everybody.

Alex Cunsolo