IL CINEMA AMERICANO DEGLI ANNI 80: “THE PRINCIPAL UNA CLASSE VIOLENTA”

Il professor Rick Latimer, ancora geloso della ex moglie, poiché si è messo nei guai, distruggendo quasi completamente l’auto del rivale, viene punito dai suoi superiori con una “promozione”: andrà a fare il preside in una scuola superiore di periferia, tristemente nota in tutto il distretto per essere il covo di giovani assai violenti. In questo istituto neanche la polizia vuol entrare: gli insegnanti sono troppo spaventati per farsi valere e l’aspetto fatiscente dei locali contribuisce alla impressione generale di squallore. Latimer, però, affronta la situazione con coraggio perché vuole eliminare la violenza nella scuola che gli è stata affidata e riportarvi pace e disciplina, ma soprattutto vuole riuscire per dimostrare a se stesso che è capace di qualcosa di positivo. Non si fa quindi intimorire dalle due bande rivali, composte da giovani delinquenti che si contendono il potere senza esclusione di colpi: quella del negro Victor Duncan e quella del bianco Zac, che gli sfasciano la moto e cercano di intimidirlo sia aggredendolo selvaggiamente e minacciandolo di morte, sia punendo con una bastonatura selvaggia un alunno che ha osato sfidarlo. Latimer è dunque solo a lottare, se si esclude l’aiuto datogli dal sorvegliante negro della scuola, Jake Phillips, un ex campione. E’ una guerra snervante e accanita, ma quando Hilary Orozco, una giovane insegnante nera, viene assalita brutalmente ed è salvata a stento dall’essere violentata sulla sua stessa cattedra, molti alunni dell’istituto cominciano a ricredersi su quei delinquenti che avevano considerato dei capi. Dopo un’ accanita lotta in cui è stato aiutato dal fido Jake e da un timido ragazzo, il professor Latimer riesce a sconfiggere e consegnare alla polizia il perfido Victor, che ha tentato di ucciderlo. Ora tutti gli studenti sono con lui e si può sperare dunque in un futuro migliore sotto ogni aspetto per questa scuola così agitata.

GENERE: Drammatico
REGIA: Christopher Cain
SCENEGGIATURA: Frank Deese
ATTORI:
James Belushi, Louis Gossett Jr., Rae Dawn Chong, Michael Wright, J.J. Cohen, Troy Winbush, Reggie Johnson, Thomas Ryan, Jacob Vargas, Esai Morales

FOTOGRAFIA: Arthur Albert
MONTAGGIO: Jack Hofstra
MUSICHE: Jay Gruska
PRODUZIONE: DORICA FILM, ML DELPHI PREMIER PRODUCTIONS, TRISTAR PICTURES
DISTRIBUZIONE: COLUMBIA PICTURES ITALIA (1988) – COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO
PAESE: USA 1987
DURATA: 109 Min
FORMATO: Colore NORMALE

Ci sono alcuni film che non ti stancheresti mai di vedere e che, ugualmente, riescono a non stancarti mai, sostituendo alla sorpresa e alla tensione della prima visione il piacere totalmente irrazionale  di sapere ogni battuta a memoria e di rivivere ogni scena cercando di cogliere il dettaglio non notato la volta precedente: The Principal è uno di questi film.

The Principal, per alcuni è considerato un vero e proprio cult del cinema d’azione americano della seconda metà degli anni 80.

Rick Latimer (James Belushi) rappresenta il preside che noi tutti avremmo desiderato avere.
La moto di Rick Latimer, le sue battute a mezza voce – ottimo Belushi, in una delle sue parti più azzeccate dopo quella di Danko -, la sfida ad un sistema sovvertito dagli studenti, le scene cult inanellate una dietro l’altra, tanto improponibili quanto esaltanti ad ogni visione sono ancora oggi  irresistibili: la scena nel locale in apertura, l’arrivo a Brandel con il tentativo di espulsione di Zack il bianco ed Emil – il dialogo con “il signor Fottiti e il signor Bianco di merda” è da antologia -, la moto lanciata sulle scale per fermare lo stupro di Miss Orozco, la lotta finale nelle docce degli spogliatoi, sono rappresentative del cinema di quei tempi, un cinema in cui veniva esaltata la figura dell’uomo contro il sistema…in questo caso Belushi rappresenta la rivolta di un uomo che vuole rimettere le cose a posto; in una scuola governata da studenti malavitosi, dove gli stessi professori si sono dovuti assuefare onde evitare di essere sopraffatti, ebbene, è proprio questo contesto che  darà l’opportunità a Latimer (Belushi), di riscattarsi da alcuni fallimenti della sua vita: matrimonio in primis.


In conclusione The Principal è un film che godibile e divertente che si dovrebbe assolutamente tenere nella propria videoteca.

Da segnalare la bellissima colonna sonora!!!

Rivedere questo film ci ricorda quanto un certo cinema di allora resti un modello ad oggi insuperato e che sopratutto in questi tempi di crisi, riesca a farci evadere….Quasi a voler dire a tutta voce: “Ora basta”.
Rick Latimer aveva proprio ragione.

A.C.