Il fantasy italiano rivive in blu-ray grazie a Covered Sun di Elia Rosa e Paolo S. Borgato

Sebbene in tempi recenti il cinema italiano stia cercando di dare (con fatica) il proprio contributo al genere vero e proprio sfornando sporadicamente titoli spazianti dall’horror all’action, difficilmente dalle nostre parti vediamo realizzare un fantasy.

Qualcosa la troviamo soltanto andando a sguazzare nel cinema low budget, ai limiti dell’amatorialità, grazie ad appassionate dichiarazioni d’amore verso il filone che negli ultimi decenni ha goduto del successo della splendida trilogia/trasposizione de Il Signore degli anelli, a cura del neozelandese Peter Jackson.

Nel 2020 i giovani italiani Elia Rosa e Paolo S. Borgato hanno deciso quindi di dire la propria in relazione all’argomento, mettendo in piedi a fatica Covered Sun, un’avventura epica ambientata in un regno lontano dalla nostra realtà e riguardante le gesta di un pugno di eroi alle prese con una leggendaria profezia.

La storia comincia quando San (Ismaele Sacco) si trova a dover intraprendere un lungo viaggio portando con sé la misteriosa Snoun (Erica Andreose), ragazza il cui passato è totalmente ignoto, scortata come fosse una qualsiasi prigioniera.

L’obiettivo è giungere alle Montagne Dolenti, il più antico dei luoghi, in una terra dove magia e realtà convivono, tra umani battaglieri e gigantesche creature chiamate Kronoc.

San e Snoun nel loro cammino incontrano altre persone che rischiano di compromettere la missione a cui sono destinati, verso una conclusione che potrebbe mettere fine agli orrori dell’oscurità.

Piccolo lungometraggio low budget autoprodotto, Covered Sun è l’ennesima conferma che, se vogliamo veramente scovare autori portatori di uno sguardo diverso nel nostro cinema, è sempre bene farlo in ambiti del tutto indipendenti, dove il desiderio e la passione possono avere la meglio su determinate leggi produttive tipiche del mainstream.

La coppia Borgato/Rosa non manca di descrivere con accuratezza ambienti e costumi lontani dalla nostra realtà, utilizzando validi effetti visivi digitali (creature rocciose e incantesimi magici inclusi nel mucchio) e immergendo il tutto in un’ambientazione che vacilla tra il mondo dei manga e l’immancabile universo tolkieniano del citato Il Signore degli anelli.

Dalla loro parte gioca anche la voglia di strutturare una trama ricca di colpi di scena, incentrata più sulla dimensione dei personaggi (il guerriero San di Sacco, le Snoun e Yama interpretate entrambe dalla Andreose, l’insidioso Prorok di Giacomo Rosa) che su una estetica fine a se stessa; anzi, quest’ultima viene gestita degnamente, coadiuvata da una funzionale rappresentazione dell’ambientazione rurale circostante.

Covered Sun è quindi un piccolo gioiellino nel suo genere, da considerare certamente come fosse un fan film o un’opera amatoriale realizzata tra amici, ma con la nota positiva che, nonostante il poco (produttivamente parlando) a disposizione, Borgato e Rosa hanno dimostrato come in Italia sia possibile sconfinare dalle solite visioni a base di commedie e drammi sociali del nostro cinema.

Edito in blu-ray da Digitmovies, Covered Sun è accompagnato nella sezione extra da diciotto minuti di making of, dieci di Bloopers, undici minuti dedicati alla lettura de Il fumetto, gallerie fotografiche, cinque clip sul concepimento degli effetti speciali, nove scene eliminate, un finale alternativo e un trailer.

 

 

Mirko Lomuscio