In blu-ray il dramma irlandese The boxer, con Daniel Day-Lewis ed Emily Watson

Dalla fine degli anni Ottanta fino a poco dopo la metà del decennio successivo, un sodalizio artistico che ha dato i suoi buoni frutti è stato quello tra il regista Jim Sheridan e il grande attore Daniel Day-Lewis, i quali hanno unito i propri talenti portando sui grandi schermi una trilogia tutta irlandese degna di nota: Il mio piede sinistro, del 1989, per il quale Daniel ricevette la sua prima statuetta agli Academy Awards (ne seguirono altre due per Il petroliere e Lincoln) nell’interpretare la vera storia dell’artista paralitico Christy Brown (dalla cui autobiografia venne tratto il film); Nel nome del padre, del 1993, riguardante Gerry Conlon, uomo accusato ingiustamente di un attentato IRA avvenuto in un pub di Guilford nel 1974; The boxer, datato 1997, dramma condito di sport atto a sviscerare il lato oscuro dell’Irlanda. L’Irlanda offuscata dalla nera ombra del terrorismo dell’Irish Republican Army (ovvero IRA, come già citato).

La storia è quella del pugile professionista Danny Flynn (Day-Lewis), il quale ha appena scontato ben quattordici anni di carcere per aver fatto parte di un gruppo terroristico irlandese e decide di tonare a Belfast, nella sua casa, tentando di voltare le spalle al suo passato.

Ma, dopo aver ripreso gli allenamenti sul ring e deciso a dedicare tutto se stesso solo a allo sport, Danny vede ripresentarsi proprio il passato, che si tratti del ritorno dell’amata Maggie (Emily Watson), oggi sposata con il suo migliore amico, o dell’arrivo degli ex compagni d’armi, i quali non esitano a cercare di metterlo nei guai dopo che occulta una sacca piena di armi trovata sotto il ring dove si allena.

Alto cinema che da un po’ di tempo sembra mancare sui grandi schermi, The boxer è un connubio di maestria e professionalità che raramente capita di vedere, un’operazione che rivela tutta la bravura di chi ne ha fatto parte e che mette nero su bianco scottanti vicende.

Nel raccontare la situazione irlandese in questione Sheridan decide di creare una storia ad hoc (scritta insieme al fido Terry George) sulle forti spalle di un protagonista esteriormente robusto, allenato per lo sport che pratica, ma dentro distrutto, emotivamente e sentimentalmente, seppur pronto a riprendere la propria vita in mano pur di rialzarsi. Proprio come potrebbe fare il suo paese di fronte al sangue che viene sparso nelle strade per colpa di determinati attentati terroristici.

Impossibile rimanere indifferenti durante la visione di The boxer, in quanto le sue immagini e i suoi personaggi pulsano toccante verismo, tenendo anche conto della bravura dei suoi interpreti, da un sempre perfetto Day-Lewis ad una altrettanto brava Watson, compresa la partecipazione del grande Brian Cox nei panni del boss IRA Joe Hamill.

Edito in blu-ray da Koch Media, con ricchi contenuti speciali comprendenti commento audio del regista, uno del produttore, ventitré minuti di making of, quindici di scene eliminate, foto di scena, poster e il trailer.

 

 

Mirko Lomuscio