In blu-ray l’heist movie secondo American animals di Bart Layton

Ispirandosi ad un fatto realmente accaduto, il regista Bart Layton, autore de L’impostore – The imposter, firma American animals, ovvero la storia di un colpo compiuto all’università di Lexington, Kentucky, da parte di quattro studenti attratti dal bene più prezioso lì esposto: un rarissimo libro antico il cui valore elevato va le aspettative. Ancor più eclatante, poi, è il fatto che le misure di sicurezza siano minime.

I quattro sono lo scapestrato Warren (Evan Peters), il creativo Spencer (Barry Keoghan), il contabile Eric (Jared Abrahamson) e lo sportivo Chas (Blake Jenner), arrivati ad un punto della loro esistenza che li rende desiderosi di svoltare assolutamente. Quindi, il ricco compenso da ottenere col furto di quel manoscritto li motiva abbastanza da poter elaborare un piano preciso, nonostante nessuno di essi abbia avuto alcuna esperienza nel mondo del crimine. Ma oltrepassare la linea di confine dalla vita regolare a quella criminale sarà il primo dei pensieri per Warren, Spencer, Eric e Chas.

Introspettivo e accattivante nel descrivere l’esperienza dei quattro, American animals trasuda forza narrativa nel ricorrere ad un atipico uno stile che prevede il mix di fiction e documentario, alternando alle sequenze di finzione le interviste ai veri protagonisti della vicenda accaduta nel 2004 a Lexington.

Ed è la messa a confronto del loro comune vivere con la folle idea di compiere un furto a muovere le fila della storia, sviluppando così un originale prodotto che, nel suo piccolo, si differenzia nel genere heist movie (quello in cui rientrano Ocean’s eleven e seguiti, per intenderci varcando la soglia del metacinema quando ci mostra le espressioni e le confidenze rammaricate dei quattro veri ragazzi Un poker di mancati criminali che mai avrebbero pensato di trovare il coraggio di concretizzare un atto di questo tipo.

Layton, di conseguenza, realizza a loro misura un testamento filmico che ne rievoca quel folle gesto, analizzando l’intera questione con un tocco cinetico che si bilancia alla perfezione per quanto riguarda scrittura e montaggio.

Con American animals non si può fare a meno di affezionarsi alle vicende qua narrate, che alternano dramma e sottile ironia adolescenziale nell’intento di non demonizzare troppo il quartetto di criminali in prova Quartetto che sembra una versione giovanile del trio di anziani rapinatori provetti protagonisti di Vivere alla grande, pellicola diretta nel 1979 da Martin Brest.

Edito in blu-ray da CG Entertainement (www.cgentertainment.it), con il trailer quale contenuto speciale.

 


Mirko Lomuscio