In dvd Ezio Greggio e Mel Brooks esilarante coppia protagonista di Svitati

Nel 1999, dopo aver diretto il parodistico Il silenzio dei prosciutti e l’action comedy Killer per caso, Ezio Greggio, forte del detto “Non c’è due senza tre”, tornò dietro la macchina da presa per un’altra pellicola tutta da ridere, decidendo di dividere la scena da protagonista insieme ad un vero e proprio guru della risata cinematografica a stelle e strisce, Mel Brooks, già apparso nel citato esordio registico dell’attore.

Il titolo del nuovo film la dice già lunga: Svitati, e, considerate le premesse, non ci si poteva aspettare altro che risate folli e numerose gag, tra battute tutte italiane dell’istrione Greggio e l’esperienza comica del monumentale Brooks.

La storia è quella del maldestro Bernardo Puccini (Greggio), figlio dell’industriale Guido (Gianfranco Barra) e vera e propria croce del suo rassegnato padre. Quando quest’ultimo viene colpito da un infarto causato dal disastroso figlio, sul letto d’ospedale gli chiede un ultimo favore: rivedere il soldato americano che nell’ultima Guerra Mondiale gli salvò la vita. Bernardo, quindi, parte per gli States e va alla ricerca di tale Jack Gordon (Brooks), che purtroppo è rinchiuso da tempo in un manicomio da cui non sarà facile farlo uscire. Soltanto una fuga ben architettata, di conseguenza, potrà portare l’uomo in Italia, attraverso un lungo viaggio ricco di imprevisti e situazioni assurde.

E Greggio concretizza quello che, forse, è stato il suo sogno di autore cinematografico, ovvero fare coppia con il grande Brooks, maestro indiscusso di tanta Settima arte da ridere, da Mezzogiorno e mezzo di fuocoFrankenstein junior.

In Svitati l’inedita coppia trascina la visione con autentico affiatamento, regalando ottantaquattro minuti di pura spensierata commedia a suon di gag originali e puro senso per la tradizionale ricerca della battuta ad effetto.

Stile comico italiano e americano si fondono senza che l’uno sovrasti troppo l’altro; e bisogna dire che il buon Ezio è stato molto attento a tale miscela, gestendo a dovere il magnetismo scenico dei suoi protagonisti, Brooks in primis, e la semplice linearità dello script ad opera di Rudy De Luca e Steve Haberman (due sodali dell’autore di Balle spaziali).

Con brevi apparizioni per Enzo Iacchetti e Dario Ballantini (compagni di Greggio stesso nella popolare trasmissione tv Striscia la notizia), cui si aggiungono Luciana Littizzetto, Riccardo Miniggio (in arte Ric), Isaac George, Daniel McVicar e Niki Lauda (nei panni di se stesso), completano il cast il veterano caratterista Barra, la modella Randi Ingerman (è Sofia, la materiale compagna di Bernardo) e l’ attrice americana Julie Condra, già vista in Crying Freeman di Christophe Gans e qui nel ruolo della dottoressa Barbara Collier, la quale rincorre Jack per riportarlo nella clinica dove era ricoverato.

Edito in dvd da Mustang Entertainment (www.cgentertainment.it), Svitati include nella sezione extra di dieci minuti di introduzione al film a cura di Rocco Moccagatta e ventinove di intervista a Greggio.

 

 

Mirko Lomuscio