In dvd i grandi sentimenti di Amore senza fine, diretto da Franco Zeffirelli

Abituato più che altro al cinema in costume, Franco Zeffirelli, cui dobbiamo una nota trasposizione di Romeo e Giulietta di William Shakespeare, decise nel 1981 di cimentarsi nella realizzazione di una contemporanea grande “love story”, parafrasando un classico dei primi anni Settanta; e lo fece traendo ispirazione da un libro di Scott Spencer datato 1979.

Amore senza fine è un titolo che, col tempo, si è ritagliato la sua anima cult, un po’ per ciò che racconta, un po’ perché vi troviamo coinvolta una serie di giovani volti pronti al successo.

Protagonista è una adolescente Brooke Shields, reduce dal film scandalo Pretty baby di Louis Malle e dal clamore di Laguna blu, alla quale si accoda la giovane promessa (poi purtroppo non mantenuta) Martin Hewitt, più una seria di facce sbarbate appartenenti a James Spader, Ian Ziering e Tom Cruise, tutti agli esordi. Materiale attoriale grazie a cui Zeffirelli crea una perfetta macchina strappalacrime per giovanissimi spettatori, mantenendo quello che un’opera del genere promette fin dai primissimi fotogrammi.

La storia è quella dei due giovani Jade (Shields) e David (Hewitt), che si frequentano e si amano vivendo un amore incondizionato, senza barriere e senza che nessuno possa impedire questo loro coinvolgimento. Almeno fino a quando il papà di lei, Hugh (Don Murray), non decide che i due non debbano più vedersi, perché ritiene che la ragazza stia trascurando la scuola a causa di questa storia. E ciò scatenerà un dramma dietro l’altro, portando David nella più completa follia amorosa, in quanto, qualsiasi cosa accada, i due saranno costretti a vivere un “amore senza fine”.

Vedere un cineasta come Zeffirelli, maggiormente dedito ad una Settima arte più adulta, cimentarsi in un racconto in fotogrammi di questo tipo genera un certo effetto, tanto che ci troviamo dinanzi ad una matura versione del cinema teen, con un atipico sguardo ispirato che riesce a fare notevolmente la differenza.

Amore senza fine è un compendio di tormentati baci e sguardi profondi che ancora oggi, nel XXI secolo, regala emozioni, consentendo al proprio autore di sfoggiare tutta la sua conoscenza in fatto di drammaturgia e teatralità. E il che si rivela essere elemento vincente su tutti i fronti.

A fare il resto è la magnetica presenza della Shields e di Hewitt, che si rendono disponibili anche a sequenze senza veli, creando un parallelismo giovanile con il citato Romeo e Giulietta dell’immortale Bardo. In aggiunta la presenza di una colonna sonora al passo col pubblico dei ragazzi dell’epoca, costituita da hit quali I was made for lovin’ you dei Kiss e Heart of glass dei Blondie, più il pezzo scritto appositamente da Lionel Ritchie e cantato insieme a Diana Ross intitolato Endless love (titolo originale del lungometraggio), candidato al premio Oscar.

Edito in dvd da CG Entertainment (www.cgentertainment.it) in collaborazione con Universal.

 

 

Mirko Lomuscio