In dvd rimasterizzato in HD il Jackie Chan simil 007 di First strike

Re indiscusso del cinema action legato all’antica tradizione del cinema cinese e dei lungometraggi a base di arti marziali, negli anni Novanta Jackie Chan, dopo una gloria appartenente quasi esclusivamente al solo mercato orientale e qualche “falsa partenza” rappresentata nel decennio precedente da titoli quali La corsa più pazza d’America e Chi tocca il giallo muore, cominciò a sdoganare seriamente il suo nome conquistando anche il mercato occidentale e, soprattutto, statunitense.

In primis lo fece con il cult Terremoto del Bronx, datato 1995, cui seguì l’anno successivo la spy story First strike, anticipando la definitiva consacrazione di Chan su suolo americano, avvenuta grazie al buddy movie Rush hour – Due mine vaganti.

First strike è in realtà la quarta avventura appartenente alla lunga serie Police story, in cui la nota star dagli occhi a mandorla ricopre il ruolo del temerario ispettore Chan, uomo di legge di Hong Kong  sempre alle prese con i criminali più disparati e le operazioni più pericolose. Per non parlare delle acrobazie in cui, di volta in volta, si cimenta.

Ingaggiato sia dalla CIA che dal KGB per poter pedinare una pericolosa organizzazione terroristica, rea di aver rubato una potente testata nucleare, in First strike lo spericolato agente viene portato in girò per il mondo, dalla fredda Ucraina al calore dell’Australia, lottando tra le nevi e sott’acqua, sfidando ogni calamità naturale e dimostrando di poter sopravvivere qualsiasi occasione per completare definitivamente la missione assegnatagli.

E Chan rivela stavolta tutta la propria passione per nei confronti del cinema di James Bond (citato anche apertamente in più di una divertente battuta), mettendosi alla prova con una trama spionistica che è, in fin dei conti, poco più di un canovaccio da riempiere attraverso il suo tocco personale, facendo non di poco la differenza (inutile stare a sottolineare gli stunt che esegue in prima persona).

Per la regia dell’esperto Stanley Tong, già dietro la macchina da presa anche per il citato Terremoto nel Bronx, First strike vanta un ritmo al cardiopalma, gettando il mitico Jackie nei più assurdi momenti che un film d’azione possa vantare, tra lande gelate ed innevate (con il protagonista abbigliato in maniera eccessivamente leggera per l’occasione) e acque profonde popolate da pericolosi squali affamati. Ma la palma del combattimento più assurdo va conferita senza dubbio alla sequenza in cui affronta un gruppo di individui armato esclusivamente di una ingombrante scala di metallo che provvede a maneggiare ed utilizzare con grande velocità e agilità. A testimonianza della grande ironia che caratterizza le operazioni in fotogrammi di cui è interprete.

Con il trailer nella sezione extra, in versione rimasterizzata in HD è edito in dvd da Quadrifoglio.

 

 

Mirko Lomuscio