Intervista a Giampi per il brano Tu che ne sai?

Il 4 marzo è uscito “Tu che ne sai?”, il nuovo singolo di Giampi. Per l’occasione abbiamo scambiato quattro chiacchiere con l’artista.

giampi intervista

Giampi intervista

Ciao Giampi, è un piacere intervistarti. Abbiamo ascoltato il tuo brano. Come è nato il brano “Tu che ne sai”?

Il piacere è mio, grazie a voi di questo spazio.

Come tutte le mie canzoni “Tu che ne sai” è nata al piano. Avevo in mente una melodia ed alcune parole. L’ho scritta durante il primo lock-down. La canzone gira intorno alla domanda retorica “Tu che ne sai?” rivolta al proprio io. Perché onestamente ho capito di non sapere nulla, e al contempo rimanevo perplesso da chi si atteggiava a sapere tutto. Volutamente ho cercato di dare al brano un’impronta allegra, perché è poi con ironia e serenità che volevo raccontare questa cosa.

Hai presentato il singolo a Casa Sanremo. Come è arrivata questa occasione?

Grazie a Nicolò Pentimone, della Boot Recordings, ci siamo sentiti ed ha ascoltato il brano. Lo abbiamo mandato a Casa Sanremo Live Box ed è stato selezionato per essere presentato lì.

E’ stato emozionante?

È stata un’esperienza davvero bella. Cantare la mia canzone in sala Tenco è stata una grande emozione. Mi è rimasta impressa l’atmosfera che si respira a Sanremo durante il festival, ed in questo periodo che la musica live è ferma è stato ancora più intenso. Poi dopo tanto tempo in casa è stato bello viaggiare, nonostante i treni cancellati, i ritardi, avevo proprio voglia di ricominciare e spero che partire da Sanremo sia di buon auspicio.

Come è stato accolto il tuo brano dai fan?

La canzone è piaciuta, tutti mi dicono che la trovano allegra nonostante l’argomento sia serio. Sono contento del riscontro che sta avendo.

Prossimi progetti?

Ho quasi ultimato un brano di rock melodico, è un brano d’amore. Una coppia che si parla e tra tante cose futili che si dicono, si fanno anche una promessa, che è quella di parlarsi e di ascoltarsi. Penso che abbiamo bisogno di fare queste due cos. Non ho idea ancora di quando uscirà ma spero entro l’estate.

Per questo brano mi sono avvalso della collaborazione di altri musicisti, per avere un’impronta più rock e più cantautorale.