Intervista a Karen De Pedrina: ” Modella ufficiale Sanremo 2024 “

Amici di Mondospettacolo,

Oggi abbiamo il piacere di avere qui con noi “Karen De Pedrina” una fotomodella di successo, una donna che incarna bellezza, eleganza e professionalità. Sono certo che tutti voi siete curiosi di conoscere meglio il suo lavoro e la sua carriera, per questo ho preparato una serie di domande che ci aiuteranno a scoprire di più sul mondo della fotomodella.

Iniziamo con una domanda fondamentale: come hai deciso di diventare una fotomodella? Qual è stata la tua motivazione?

Fin da piccola quello di fare la modella è sempre stato il mio sogno, sono entrata nel mondo della moda due anni fa e pian piano sto realizzando tutti i miei obiettivi.

Passiamo ad una domanda sulla tua preparazione: quali sono state le tue esperienze formative? Hai frequentato una scuola di moda o di posa fotografica? Hai avuto un mentore o un modello a cui ispirarti?

Ho imparato a posare lavorando con vari fotografi e brand di abbigliamento, a sfilare ho imparato con il tempo, la pratica e l’esperienza; all’inizio ero un po’ impacciata ma con il tempo sono migliorata sempre di più. La mia modella preferita è Adriana Lima, penso che lei rappresenti il culmine della bellezza femminile, infatti spesso mi ispiro a lei nelle mie pose fotografiche.

Ora vorrei parlare della tua carriera. Ci racconti qual è stata la tua prima importante esperienza lavorativa come fotomodella?

Una delle più importanti esperienze che ho fatto nel mondo della moda è stata quella di lavorare a Sanremo durante la settimana del Festival; è stata veramente una bellissima esperienza; ogni giorno lavoravamo con personaggi famosi nelle varie hospitality di Sanremo dove venivano intervistati tutti gli ospiti vip, anche io sono stata intervistata dalle varie radio nazionali presenti a Sanremo;

abbiamo visto numerosi personaggi celebri tra cui Bob Sinclar, Ghali, i The Kolors, il maestro Vince Tempera e molti altri; sono stati dei giorni impegnativi ma ne è valsa la pena perché ho avuto modo di conoscere nuove persone, è stata un’esperienza magnifica e indimenticabile che vorrei ripetere nuovamente il prossimo anno.

Sappiamo che il mondo della moda e della fotografia sono molto competitivi, come hai fatto a distinguerti dalle altre fotomodelle e a raggiungere il successo?

Io penso che ogni modella abbia un proprio stile e le proprie particolarità, io sono sempre stata me stessa e penso che sia per questo che sono riuscita a realizzare il mio sogno.

Parlando di successo, quali sono state le tue maggiori soddisfazioni professionali? Qual è stata la campagna pubblicitaria o la sfilata che ti ha lasciato il ricordo più bello?

Oltre a Sanremo una delle più belle esperienze è stata quella di far parte del Calendario Vogue Top Model Agency diretto dal famoso produttore televisivo Devis Paganelli.

Passiamo ad una domanda più personale: come ti prepari per un servizio fotografico o per una sfilata? Hai qualche ritualità o abitudine particolare?

Solitamente ad un servizio fotografico arrivo con un outfit casual e senza trucco perché ovviamente ci sarà la truccatrice e i vestiti che indosserò mi verranno dati dal brand che dovrò pubblicizzare; anche per le sfilate vengo truccata e vestita in base all’occasione. La puntualità è fondamentale ed è per questo che è sempre meglio arrivare in anticipo ad ogni lavoro.

Parlando di immagine, come gestisci la pressione di dover sempre apparire perfetta e in forma? Hai qualche suggerimento per le giovani ragazze che sognano di diventare fotomodelle?

Personalmente non sono una di quelle ragazze che cercano sempre di apparire perfette in ogni occasione, mi piace essere appariscente ma questo non mi limita a saper essere anche una ragazza semplice come sono.

Ora vorrei parlare del tuo rapporto con i fotografi e con gli stilisti. Qual è l’elemento più importante per creare una buona collaborazione? E come gestisci eventuali divergenze creative?

Secondo me l’elemento più importante per creare una buona collaborazione è sicuramente l’impegno, prima di svolgere qualsiasi lavoro bisogna sempre avere un progetto preciso di ciò che si vuole realizzare; personalmente mi sono sempre trovata bene con i vari fotografi e stilisti con cui ho avuto a che fare, bisogna essere professionali ma allo stesso tempo alla mano.

Passiamo ad una domanda sulla tua vita privata. Come riesci a conciliare il tuo lavoro di fotomodella con la tua vita personale? Quali sono i sacrifici che hai dovuto fare per avere successo in questo campo?

Frequento il terzo anno di Liceo delle scienze umane, fino a pochi mesi fa ho fatto molti sacrifici per riuscire a conciliare la scuola con il lavoro ma ora frequento una scuola privata che mi permette di concentrarmi maggiormente sul mio lavoro e sui miei progetti.

Infine, qual è il tuo consiglio per chi vuole intraprendere la carriera di fotomodella? Qual è la chiave per avere successo in questo mondo?

Penso che entrare nel mondo della moda sia molto difficile, non basta avere le caratteristiche giuste per fare questo lavoro ma ci vuole tempo ed esperienza; Solo perché non vedi i risultati subito, non significa che devi mollare o avere dubbi su te stessa, c’è solo un modo per avviare un percorso, ed è iniziarlo; iniziarlo con dedizione e pazienza.

Grazie per aver risposto a queste domande, siamo certi che il tuo racconto sia stato illuminante per tutti noi. Grazie per essere stata qui con noi e per aver condiviso la tua esperienza nel mondo della moda e della fotografia.

https://www.instagram.com/karendepedrina/

Alessandro Cunsolo