INTERVISTA AD ALESSIO PIAZZOLLA



Da pochissimo in radio con il suo nuovo singolo “Non voglio perderti”, Alessio Piazzolla ci racconta dei suoi progetti musicali e del suo ruolo da produttore, oltre che di talentuoso cantautore e musicista…

Un caloroso benvenuto caro Alessio, allora, iniziamo da questa imminente avventura radiofonica…quali sono le tue aspettative…?

Ciao Sonia e grazie. “Non voglio perderti” è un brano nato quasi per caso, diciamo che non era in “programma”, non ho particolari aspettative, sono già contento che il video ha già tante visualizzazioni e che sta continuando ad essere condiviso sui vari social da tante persone.

Il brano si intitola “Non voglio perderti” e parla di una storia d’amore la quale sembra apparentemente conclusa, tuttavia il legame che unisce la coppia è così forte, che niente sembra separarli…

Si, abbiamo cercato di coinvolgere un pò tutti, con un argomento che può riguardare tante persone, anche perché possono essere situazioni che tanti hanno vissuto, rimanendo comunque molto leggeri sul tema, ci possono essere varie incomprensioni tra una coppia che possono portare ad una rottura ma quando le cose poi si riescono a sistemare poi ci si ama più di prima.

Il singolo che hai scelto è il brano che tra l’altro anticipa il tuo quarto lavoro discografico, la cui uscita è prevista per il 2021, oltre all’amore, quali altre tematiche saranno presenti nel nuovo album….?

Ebbene si, nel 2021 uscirà il nuovo album, saranno 10 brani inediti che svarieranno su molti argomenti, sarà molto biografico, si parlerà di amore sia in senso buono che visto in situazioni negative diciamo, dei rapporti di amicizia, ci sarà una “dedica” ad una persona che purtroppo non è più tra noi e una canzone di incoraggiamento ad inseguire sempre i proprio sogni senza mai smettere di provarci.

Abbiamo ricordato in apertura che tu, oltre al canto, hai un’altra grande passione, ossia il ruolo di produttore che svolgi anche per altri artisti…

Si, dal 2012 mi occupo anche di produzioni con la mia etichetta discografica, la Proxima Centauri Records, con la quale ho prodotto tanti artisti svariando dal neo-melodico al rap, dal raggaeton al pop/rock passando dalla dance. Il tutto grazie anche al mio validissimo team composto da persone serie e professioniste, una su tutte Raffaele Gottardi (in arte “Biscottino”) secondo me il numero uno degli arrangiatori, Alexander Puccia per le foto, riprese e montaggi video, i vari autori, i musicisti e tanti altri di non meno importanza.

In un periodo come questo tartassato in ogni angolo artistico, quali prospettive ci sono per chi vive e sogna di musica, dal tuo punto di vista…?

Purtroppo dobbiamo stare alle regole di questa brutta situazione, tanti amici e conoscenti, e ti parlo di musicisti, cantanti e tutti quelli che girano intorno al mondo artistico, che per quanto riguarda la musica, ci sono anche tutte le persone che si occupano degli spettacoli live, quindi da chi si occupa di montare i palchi, ai fonici, a chiunque contribuisca alla buona uscita di un evento dall’inizio alla fine, che purtroppo ora sono senza lavoro, e sono persone che vivono di quello. È dura ma io credo che con ancora un pò di pazienza torneremo a quella che potremmo chiamare “normalità”, ci sarà modo di rifarsi e magari tanti apprezzeranno di più le uscite per andare a teatro o ai concerti o a qualsiasi spettacolo dal vivo.

Prima di salutarci, qualche anticipazione sui tuoi progetti futuri…abbiamo già accennato al nuovo album, quali generi musicali saranno esplorati…?

Nel mio futuro voglio continuare con le produzioni e in quello più imminente di ottimizzare al meglio il mio nuovo album, spero che raggruppi il gusto musicale di più persone possibili, ci sono brani pop, pop/rock, un brano dance e uno swing/jazz.

Ti ringrazio per l’intervista e ti mando un grande abbraccio virtuale.

 

Sonia Bellin