Isabel Pistore, un romanzo erotico per far sognare gli italiani

_MG_0045

Era nato come un romanzo sentimentale, si è arricchito fino a diventare un libro hot che sta scaldando i pensieri degli italiani. A scriverlo una 30enne che vive a cavallo fra le Province di Padova e Vicenza, che vive nel basso vicentino, orgogliosamente veneta, diplomata in ragioneria e con alle spalle una formazione in operatore sociosanitario dopo aver collezionato una lunga esperienza lavorativa come contabile. Poi, la ruota della vita l’ha fatta virare verso il mondo del giornalismo e dell’editoria. Col risultato che il suo “Fidanzati per sesso”, edito da Giraldi Editore, sta diventando uno dei best seller della letteratura erotica. “Mai avrei immaginato di diventare autrice di un romanzo simile, ed invece eccomi qui…” racconta Isabel Pistore, ex ragazza tuttofare che per lavorare si è divisa fra Amministrazioni comunali, Case di riposo e uffici.

Fino a quando è arrivata l’occasione ghiotta…

Irrinunciabile direi, quando un amico mi ha offerto la possibilità di collaborare con la rivista mensile Area Tre, un periodico del mio territorio che si occupa di cronaca ed informazione a 360 gradi. Mi si è aperto un mondo, ho iniziato a scrivere racconti con sfondo sociale e quotidiano.

_MGL0072

Ed è da qui che prende spunto il tuo romanzo erotico…

Esattamente: mi sono data da fare perché volevo sfruttare una dote innata, quella di raccontare nero su bianco storie che possano affascinare. Ho scritto un romanzo sentimentale, la mia Casa editrice mi ha chiesto di arricchirlo inserendo qualche parte più… hot. Ed io l’ho fatto…

Introducendo, di fatto, spunti ricchi di erotismo.

Ho sfruttato una regola del giornalismo per renderlo quanto più veritiero possibile: ascoltare, osservare e scrivere. Non ho esitato a informarmi per poi rielaborare questo contenuto. Ed ho sfruttato le mie competenze in massoterapia per introdurre una parte legata al mondo dell’esoterismo.

1932597_10206141108261666_4511822001670601499_o

Abbiamo citato il titolo, “Fidanzati per sesso”, di cosa si parla?

Di un’ossessione, di un colpo di fulmine scoccato e poi rinnegato, di un’ossessione che diviene patologia. Tra i due protagonisti principali c’è una complicità erotica che sfocia poi in uno stalking. Ma a rendere tutto più intrigante c’è l’età di una delle protagoniste: 67 anni…

Quanto c’è di autobiografico in tutto questo?

Diciamo che vorrei scrivere un secondo romanzo per raccontare, in alcuni frammenti, quelle che sono le mie esperienze. In “Fidanzati per sesso” non trovate Isabel Pistore, ma tanti spunti da cui sviluppare pensieri e fantasie.

isabel

Che donna sei nel quotidiano?

Una persona solare, sensibile ed esigente, a partire da me stessa. E con i piedi per terra: con la letteratura non si vive, ma voglio imparare per migliorarmi costantemente.

E del tuo privato, cosa puoi svelare?

In questo momento della vita sono single, dopo aver chiuso da poco una storia importante. Ho scelto io di mettere la parola fine dopo aver incontrato un uomo oppressivo. In una relazione invece bisogna capirsi a vicenda ed essere empatici. Ecco, tutti questi elementi potrebbero diventare parte di un prossimo romanzo…

Nella tua vita, qual è il rapporto con l’erotismo?

Potrei svelarlo in un romanzo autobiografico, non sarebbe affascinante? Questo libro alla fine è un sogno, chi mi conosce magari penserà che io vesta i panni di Emma, la protagonista di “Fidanzati per sesso”. Non è così, ma dico di cogliere questa lettura come una bella occasione per stupirsi. In fin dei conti, il contenuto dipende in base a ciò che uno si aspetta. Troverete un libro descrittivo, in grado di stuzzicare e di lasciare le fantasie ancora tutte da compiere…

A.T.