La fotografia di Cristian Casula

Amici di Mondospettacolo, per la rubrica i fotografi di Mondospettacolo, oggi intervisterò per voi: Cristian Casula.

Ciao Cristian benvenuto su Mondospettacolo. Per prima cosa, prima di partire con le domande, parlami un po’ di te.

Ciao Alex, grazie per l’ospitalità.

Mi presento, sono Cristian Casula, fotografo freelance. Vivo a pochi minuti da Cagliari, dove ho un piccolo studio fotografico. La passione per la fotografia l’ho avuta fin da piccolo, anche se ho saltato completamente la parte analogica della fotografia, iniziando direttamente dal digitale. Ho seguito i corsi in una accademia di fotografia, la Fine Art di Cagliari, dove sono cresciuto tantissimo, sia come fotografo che come persona.

I miei generi preferiti sono il glamour, il nudo artistico e il fashion. Ho un piccolo studio fotografico, che mi permette di utilizzare luci particolari e di garantire la necessaria privacy alle mie modelle.

In una modella adoro l’eleganza e la sensualità, non necessariamente derivanti da un corpo da top model.

Un buon feeling è necessario e indispensabile per uno shooting di successo, la professionalità gioca una parte importante in questo ambito ma anche la capacità di trovare il giusto approccio e una piattaforma comune su cui costruire il progetto è fondamentale.

 

Per quanto riguarda il nudo e il glamour, amo più le ombre che le luci, i miei scatti sono un po’ più “dark” di quelli che si vedono normalmente in giro, ma ritengo che ci sia più sensualità nel nascondere con le ombre che mostrare in piena luce. Mi piace giocare con i disegni che le ombre formano sul corpo, su figure che emergono dall’ombra.

Adoro anche il fashion, la fotografia di moda. Capita spesso di riunire un gruppo con stilista, MUA, modella e fotografo per realizzare degli shooting dove ognuno contribuisce con la propria professionalità agli scatti, dove il lavoro di tutti viene valorizzato, e le singole capacità degli artisti vengano enfatizzate da quelle di tutto il gruppo.

In Sardegna abbiamo scenari mozzafiato, spiagge e montagne bellissime, un paradiso dove poter realizzare degli scatti spettacolari.

Come nasce la tua passione per la fotografia?

Nasce da piccolo, in gita portavo sempre le macchinette “monouso” per fare qualche foto. con il tempo sono passato alla compatta digitale, più pratica, e poi ad una reflex di fascia bassa. Ho pensato che scattare in automatico con la reflex era troppo da bestie, quindi ho deciso di andare all’accademia di fotografia. ho scelto la “Fine Art” a Cagliari, scelta che oramai posso dire essere stata la migliore. Sono cresciuto come persona e come fotografo, tantissimo.

Da quanti anni scatti?

Da circa tre anni.

Quali sono i generi che prediligi?

Glamour, fashion e nudo. Mi piace l’eleganza e la sensualità, mi piace trovare il “lato bello” delle persone, o la “luce giusta” per valorizzare il loro aspetto. Scatto abbastanza anche in viaggio però. Adoro scattare le persone, meglio se riesco a farlo non interferendo con la       loro vita. Recentemente, prima del boom turistico dovuto alla serie TV, sono stato anche nella “Zona di Esclusione”, un viaggio ai limiti della realtà nella fascia inabitabile attorno alla centrale nucleare di Chernobyl.

Che cosa cerchi in una modella?

Adoro soprattutto l’eleganza in una modella, nei modi e nel portamento. Non sono una persona fredda e lo shooting con me non è mai “asettico”, silenzioso o “religioso”. Preferisco le modelle con un bel carattere gioioso, partecipi durante lo shooting. E’ quasi la norma durante gli shooting variare qualche cosa, o aggiungere scatti diversi perché parlando con la modella ci viene in mente qualcosa di folle, divertente, o particolare. Recentemente una modella si è presentata in studio (era previsto intimo e nudo), con due guantoni da boxe … “Li ho presi in palestra, non so se possono essere utili …” è nato un progetto da quella frase …

 

Quali sono gli scatti che ti hanno dato più soddisfazione?

Sicuramente gli scatti della mostra di fine corso in accademia, stabiliscono la fine di un’era e l’inizio di un’altra. Poi sicuramente hanno avuto un bel riscontro le foto del progetto Valentina, ma anche le foto del progetto “Fallout” portato alla mostra Guerra e Pace hanno portato un discreto scompiglio in mezzo alle altre, cosa che adoro decisamente.

Riesci sempre a trovare le atmosfere e le location giuste, quale è il tuo segreto?

In accademia mi hanno insegnato una regola fondamentale: Prima lo sfondo. Penso sempre prima all’ambientazione adatta, sia alla modella che al mood dello shooting. Leggo molto, e nel caso delle riviste di moda “guardo le figure”… si impara tantissimo dai grandi della fotografia, non solo le pose, ma anche il contesto più adeguato dove scattare, il tipo di illuminazione etc. Da poco mi è capitato di vedere un bellissimo scatto su un cartellone pubblicitario in strada … “Cri stai bloccando il traffico” … ” sì ma è una figata questa foto” …

Hai scattato tantissime fotomodelle con alcune di queste hai fatto dei glamour e nudi favolosi. Secondo te quanto è importante il feeling tra fotografo e modella?

E’ fondamentale. Specialmente nei set di nudo, intimo o glamour, la modella si deve sentire a proprio agio, protetta e sicura. In accademia mi hanno insegnato parecchio sull’etica necessaria per il nostro lavoro, la fiducia tra il fotografo e la modella è uno dei punti fondamentali da affrontare. Non solo è importante mantenere un atteggiamento professionale, ma anche mettere a proprio agio la modella durante il set. E’ un mix di atteggiamenti e comportamenti che si impara con la pratica, e soprattutto è diverso a seconda della modella con cui lavori. Ho fatto molti set privati…

Un saluto a tutti gli amici di Mondospettacolo.

Vi aspetto quindi sui miei social: Facebook (Personale): https://www.facebook.com/cristian.casula.58
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/CristianCasulaPhotography/
Pagina instagram: cristiancasula_photography
Sito Web: http://www.cristiancasula.photography/ a presto.

Le modelle nelle foto sono: Donatella Ghironi, Sara Melis, Sabrina Ledda, Stefania Lampis, Stefania Secci, Sophia Lauren Ortu e Maria Grazia Loddo.

Alex Cunsolo