La nostra intervista a Max Croci, il regista di “Al posto tuo”

alpostotuo

E’ uno dei registi emergenti più amati dal pubblico italiano, grazie alla sua abilità nel raccontare storie divertenti e originali, utilizzando un linguaggio semplice ma mai banale.
Stiamo parlando di Max Croci, che attualmente sta spopolando nelle sale con il suo secondo film Al posto tuo, interpretato da Luca Argentero, Stefano Fresi e Ambra Angiolini.

maxcroci

Max Croci

Come nasce l’idea di questo film?

Al posto tuo nasce dall’idea di una giovane mente creativa. Il progetto originario non è infatti mio ma di un giovane autore che ha proposto il progetto alla casa di produzione del mio primo film, che lo ha poi fatto sviluppare trasformandolo in una sceneggiatura. A questo punto, sono stato contattato e, dopo aver letto il copione, ho accettato di portarlo sul grande schermo.
La prima cosa che ho fatto è riproporre a Luca Argentero il ruolo del protagonista e, subito dopo, ho contattato Ambra Angiolini, con cui avevo in passato girato dei corti. Entrambi hanno accettato con entusiasmo.

castalpostotuo

 Luca Argentero, Stefano Fresi, Ambra Angiolini e Marco Todisco

Per quanto riguarda il cast, ti sei quindi trovato sin da subito una squadra molto affiatata.

Esattamente. L’idea iniziale era quella di coinvolgere il più possibile gli attori di Poli Opposti, come fossimo una grande compagnia teatrale e, naturalmente, andare a ricoprire alcuni ruoli con delle new entry, come nel caso della grande Fioretta Mari, che ci ha regalato un bellissimo cameo.

fiorettam2

 Fioretta Mari

Questo è il tuo secondo lungometraggio. Quanto e come sei cresciuto rispetto a Poli Opposti?

Dal punto di vista tecnico la crescita è evidente. Poli Opposti è stato il mio primo lavoro ad ampio respiro, con sei settimane di shooting e tanta tensione. Ho affrontato questo seconda sfida con grande incoscienza, visto che ho iniziato a girarlo prima che Poli Opposti uscisse nelle sale. Diciamo che mi sono sentito più padrone di me e della situazione in cui mi trovavo, grazie anche all’ottimo staff che ha collaborato con me.

alpostotuo2

Serena Rossi e Luca Argentero

Il tuo film sta piacendo molto al pubblico.

Vero. Questa vuole essere una commedia leggera, senza molte pretese, se non quella di far sorridere. Sono estremamente soddisfatto che il pubblico abbia apprezzato. Il mio obiettivo era quello di garantire un’ora e mezza di puro svago, lasciando qua e là qualcosa di mio, come nella scelta dei brani musicali, nella fotografia e in alcuni movimenti d’inquadratura. Questo mi ha permesso di creare qualcosa di diverso dalle altre commedie italiane attualmente in circolazione, con delle contaminazioni che spero siano state gradite.

alpostotuo3

Grazia Schiavo e Stefano Fresi

Quali sono le location in cui hai girato?

Abbiamo girato prevalentemente a Fiano Romano e poi in una casa di Roma, senza però lasciar trapelare molti dettagli, visto che la storia si svolge in un paese della provincia romana non bene definito.

alpostotuocast2

Nella foto il cast tecnico e artististico: Luca Argentero, Caroline Poccioni, Serena Rossi, Livio Beshir, Nenè SiPrendeingiro, Alessandro Fusco, Gualtiero BurziErmanno Spera, Federico Nuti, Pia Lanciotti,Stefano Felicioni, Marilù Paguni, Max Croci, Stefano Fresi, Grazia Schiavo e Hal Yamanouchi

Progetti futuri?

Nonostante abbia ancora in mente il primo film, sto già lavorando al terzo. Lo abbiamo girato quest’estate e lo stiamo montando proprio in questi giorni. Si tratta ancora una volta di una commedia, ma questa volta più al femminile, con protagoniste le splendide Ambra Angiolini e Carolina Crescentini.

Max, la nostra intervista termina qui, ti ringrazio a nome mio e di tutta la nostra redazione per averci concesso questa intervista, ti rinnovo i complimenti per il tuo film e naturalmente invito tutti i nostri lettori che ancora non lo hanno visto di andarlo a vedere.

Dimenticavo ho letto che oggi è il tuo compleanno…e allora: Auguri di Cuore da tutti noi di Mondospettacolo!

Grazie, davvero per gli auguri e per avermi dato l’opportunità di parlare del mio film, un saluto a te Sabrina e a tutti i vostri lettori!

Sabrina Lanzillotti