Le Fotomodelle di Mondospettacolo: Erica Castagnoli

Erica Castagnoli è la protagonista del nostro editoriale di oggi, conosciamola insieme con questa intervista!

Ciao Erica benvenuta su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Buongiorno a tutti e grazie per questa calorosa accoglienza. Ora che sono in vostra compagnia mi sento decisamente meglio.

Come e quando è nata la tua passione per la fotografia? Raccontami un po’.

La mia passione per la fotografia nasce per caso nel 2015, con uno primo shooting accompagnata da un’amica, e poi con una foto per un calendario per una raccolta di beneficienza.

Da lì sono poi passati 4 anni fino a quando nel 2019 sono stata contattata per fare da “ragazza immagine” per il centenario della Fiat, periodo marzo- ottobre, in cui partecipavo a eventi e manifestazioni inerenti al mondo automobilistico. Quindi sono poi da lì iniziate richieste di shooting con diversi fotografi continuate fino ad oggi.

Posi con disinvoltura, qual è il tuo segreto?

Diciamo che la disinvoltura è poi venuta un po’ alla volta, con il tempo e con l’esperienza…le cose avvengono sempre in modo graduale, non bisogna mai forzarle.

Quali sono i tuoi punti di forza (fotograficamente parlando)?

Credo che fotograficamente parlando sia importante l’aspetto fisico ma, l’espressione del volto e la posa sono la base di quello che si vuole trasmettere a chi ci guarda, senza un significato la foto non sussiste.

Quale shooting ricordi con maggiore emozione?

Diciamo che ogni servizio fotografico che ho fatto ha un suo valore, perché fanno parte di un percorso di vita e sono ricordi indelebili che mi accompagnano sempre.

Quali sono i generi fotografici nei quali ti fai ritrarre?

Solitamente scatto più nell’ambito glamour ma ho sperimentato più stili perché mi piace sempre mettermi in discussione e non darmi dei limiti, mi sento sempre in continua evoluzione e sono sempre attratta da esperienze che mi facciano crescere non solo a livello fotografico, ma anche umano.

Ti piacerebbe esplorare anche qualche altro ramo dello spettacolo, ad esempio fare cinema ecc. ecc?

Da bambina volevo fare l’attrice, fare cinema, sicuramente il mio sogno più grande, anche se, devo dire che con la fotografia ho comunque un modo diverso ma simile di farlo, perché ogni volta che scatto per me è un modo di interpretare o “recitare” un ruolo diverso, attraverso la foto mi identifico, mi esprimo e cerco di trasmettere emozioni a chi mi guarda.

C’è qualcosa di te che cambieresti?

Io credo che il tempo stesso ci faccia naturalmente cambiare, le esperienze che la vita ci pone davanti ogni giorno.

Più che cambiare ci tengo ad essere me stessa ogni giorno, cercando di migliorarmi sempre, confrontandomi però sempre con gli altri e rispettando le opinioni altrui…c’è sempre qualcosa da imparare!!

Sei su qualche social?

Certo sono presente su altri social. Ma ad oggi Instagram è quello che utilizzo maggiormente.

Prima di chiudere la nostra intervista c’è ancora qualcosa che ci vuoi raccontare (che non ti ho chiesto)?

Quello che mi sento di aggiungere è:

Ci saranno momenti belli

Ci saranno momenti brutti

Ma, non arrendetevi mai

Credeteci sempre ❤️

A.C.

Le foto del servizio sono di: @lopez.elio, @graziano_bicelli_portrait,  @alessandro.v_photo