LE INTERVISTE DI CLAUDIA CONTE: ANNA CALANDUCCI

Ciao Anna, dopo aver avuto il piacere di conoscerti è un piacere chiederti di concedermi questa intervista. Sei un’artista di cui apprezzo molto la professionalità oltre che la indubbia inventiva e spontaneità!

Iniziamo dalla prima domanda. Già in tempi “non sospetti” sognavi di lavorare nel campo artistico?

Grazie cara Claudia dei complimenti, diciamo che non ti ho pagata dai! (ride) Allora, hai detto bene, già da tempi non sospetti! Da piccola a Natale non recitavo la classica poesia, ma facevo un vero e proprio show con tanto di balletto! Insomma i miei parenti non hanno ancora dimenticato…poi la bimba estroversa aveva le idee chiare: da grande…voleva fare l’ attrice!

Quando e come è iniziata la tua passione per il teatro?

Ho iniziato dall’età dell’adolescenza grazie alla mia prima esperienza in una compagnia teatrale all’epoca a livello amatoriale fino a completare la passione divenuta poi professione grazie agli studi di recitazione , ai seminari e alla tanta gavetta!

L’evento che ritieni il più importante per la tua carriera.

Day by day, In ogni cosa per ogni istante….

Cos’è per te il teatro ?

Il teatro lo ritengo il miglior campo di prova e di crescita per un attore nella verita’ di un’espressione inesauribile, un contatto profondo tra la storia e il pubblico presente…per me il teatro è meglio di uun fidanzato.

Hai anche un’altra passione: la radio! Hai lavorato per 3 anni presso la Radio Delta International come speaker radiofonica. Ci parli di questa esperienza? Ti piacerebbe lavorare ancora in radio?

La radio è un’amica molto stimolante … e spero di incontrarla ancora. Attualmente Sto lavorando ad un’ idea con una collega per un programma radiofonico. La radio è un serio divertimento come mi piace definirlo…

Cosa vuol dire essere attore secondo Anna.

Una domanda che crea alte aspettative e mi da una forte responsabilità. Essere attore vuol dire dare emozioni, comunicare, creare sensazioni e brividi ma anche divertire e far sorridere. Io lego molto l attore al teatro ma ho capito che anche al cinema tutto questo è visibile e fondamentale.

Solo teatro o ti piacerebbe lavorare anche nel piccolo e grande schermo?

Ma entrambi naturalmente!!

Se la tua vita fosse un film, quale sarebbe e perché?

Mi sento di dire : “LA VITA è BELLA”…con i chiari e scuri della nostra vita.

C’è un sogno nel cassetto che vorresti realizzare?

Andare avanti cosi e migliorare sempre di più…

 Progetti futuri?

Da qualche tempo sto lavorando con una brava attrice che si chiama Maddalena Caravaggi, insieme alla quale formo un duo comico al femminile, noi siamo le Chic E Shock..scriviamo e proviamo i nostri pezzi al fine di testarli in tv e in teatro. Oltre a portare avanti questo duo mi piacerebbe iniziare a fare cinema e fiction e a cimentarmi con ruoli non solo brillanti ma anche con qualcosa di diverso…anche se i ruoli brillanti rimangono sempre i miei preferiti..chissà magari mi portate fortuna!!

Da parte mia e di tutta la redazione, i migliori ringraziamenti per averci concesso la possibilità di conoscerti meglio, sia sotto il profilo artistico che personale. L’intervista si avvia verso la sua fase conclusiva… Ma prima manda un saluto ai lettori di Mondospettacolo!

Grazie Claudia! Ciao lettori di Mondospettacolo..siete spettacolari!

Claudia Conte