Le Sexyinfluencer si raccontano: Dolcelolita

Dolcelolita, è la modella/sexy influencer protagonista del nostro editoriale di oggi, conosciamola insieme con questa intervista!

Dolcelolita, benvenuta su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Ciao Alex e grazie per avermi invitata a partecipare. Colgo l’occasione per salutare e ringraziare anche tutti i lettori. Sto molto bene grazie, come sempre mi piace riempire le mie giornate con mille impegni.

Perché ti fai chiamare Dolcelolita?

Ho scelto il nome DolceLolita perché amo il mondo orientale in particolar modo quello giapponese dove Lolita rimanda a diversi atteggiamenti che possono rispecchiare i miei ma anche perché diverse persone hanno visto in me la Lolita di Nabokov.

Su Mymfans, posti contenuti sexy con grande disinvoltura, come mai hai deciso di utilizzare questa piattaforma e non la più conosciuta Onlyfans?

Onestamente ho scelto mym.fans perché consigliatomi per la sua sicurezza, anche perché in quel periodo only fans voleva cambiare le sue politiche. Detto ciò non escludo di iscrivermi anche su quest’ultima piattaforma.

Ti definisci più sexy o più erotica?

Servono entrambe nei momenti giusti. Probabilmente più erotica per la sua importanza. Bene o male tutti possiamo essere sexy ma l’erotismo fa la differenza.

Se ti chiedessero di fare un film porno accetteresti?

Dubito fortemente. Al massimo se il mio compagno è d’accordo faremo qualcosa di amatoriale.

Che cosa vorresti ti regalasse il futuro?

Vorrei che il futuro mi regalasse la possibilità di regalare un futuro alla madre Terra e ai più giovani. Vorrei un futuro certo e sereno per tutti.

Un tuo pregio e un tuo difetto.

Dire solo un pregio e un solo difetto è un po’ limitativo e anche questioni di punti di vista. Cerco sempre la perfezione in ogni cosa che faccio e questo può essere un pregio ma anche un difetto.

La tua più grande paura?

Non credo di avere una particolare paura che riguardi me, circa questi temi, la mia mente pensa immediatamente ai cambiamenti climatici e alla distruzione che la società moderna sta apportando alla “nostra casa”.

C’è qualcosa di te che cambieresti?

No, non cambierei nulla, io credo che lo scopo di ognuno di noi sia quello di migliorarsi ogni giorno, nelle proprie scelte fisiche, affettive, lavorative e di ogni altro ambito. Quindi anche se oggi posso avere mille difetti o essere un disastro in qualcosa potrò sempre migliorare. A questo servono le critiche costruttive.

Cosa è sacro per te?

Beh senza dubbio la Natura. Dopotutto senza acqua o aria pulita nessuno potrebbe vivere, indipendentemente dalle proprie origini, religioni o idee politiche. Cosa ci può essere di più sacro?

Amicizia, Amore, Famiglia, Lavoro Salute, Sesso e Soldi mettili in ordine di importanza!

Salute, sesso, amicizia, amore, soldi, famiglia, lavoro. Anche se molte di queste si possono interconnettere.

Prima di chiudere: un motto o una frase che più ti rappresenta?

Un atto rivoluzionario è chiamare le cose con il loro nome di Rosa Luxemburg o anche: L’uomo ha inventato la bomba atomica, ma nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi di Albert Einstein.

A.C.