Luca Bonaffini ci racconta l’Italia al tempo del vinile

Raccontare e cantare 50 anni di musica che ha fatto la differenza, soprattutto negli anni ’60 e ’70, non è né scontato, né facile. Oggi, che ci siamo abituati ad ascoltare le canzoni come sottofondo, e ci piace fare il karaoke, abbiamo ereditato (grazie a quegli anni) un patrimonio di poesie e note, indimenticabile. Fabrizio De Andrè, Francesco De Gregori, Lucio Dalla e tanti altri, sono ancora le colonne sonore della nostra quotidianità, ma anche i Beatles e Frank Sinatra. LUCA BONAFFINI, cantautore, regista teatrale e scrittore) canta (e racconta) “L’Italia al tempo del vinile”, ovvero quando – con rituali indimenticabili – si scartavano i 45 e i 33 giri contenenti brani che le radio libere mandavano in onda tutto il giorno. Ricordi, senza nostalgia, di brani come “Nel blu dipinto di blu” e “Yesterday”. Con lui, Giorgia Canevese (vocalist di grande talento) e Giorgio Buttazzo (frontman del Bermuda Acoustic Quartet).

Nasce così l’evento dal titolo L’Italia al tempo del vinile, ovvero, ballate, canzoni e sogni d’autore visti e raccontati da Luca Bonaffini, Giorgia Canevese e Giorgio Buttazzo, che si terrà sabato 1 ottobre 2016 alle ore 21.30, a BUSCOLDO DI CURTATONE (MN), presso il Teatro Verdi, e con ingresso libero.