Luca Marino: la vita che non è alla moda

Ci ricordiamo di Luca Marino e di quel Sanremo del 2010. E lo ritroviamo oggi Luca Marino con un disco dal titolo assai interessante: “Vivere non è di moda”. Nuovo disco dunque, nuove canzoni, nuova prova di maturità che, a suo modo dimostrano, nonostante siano queste “fredde” tracce di un disco, di quanto sia importante la dimensione umana, quella quotidiana, quella che è possibile misurarla soltanto strada facendo. E lo dimostra in questo suono pop dai contorni semplici, ricchi di fantasia quasi fanciulla, in brani che si fanno liquidi, in melodie che fanno parte di tutti noi. Ecco: il nuovo disco di Luca Marino somiglia un po’ a tutti noi. E non è un modo di dire visto che sceso dal grande palco ha dedicato tempo e vita alla ricerca di un contatto costante con il pubblico… dai tanti concerti al busking lungo le strade. Ed ecco che trova bellezza e senso estetico anche una definizione come quella di cantautore errante. “Vivere non è di moda” è un bel disco di pop di musica d’autore, di facce bellissime che sono libere dai cliché e dalle strutture industriali. Luca Marino scrive, canta e non si preoccupa dell’effetto che fa. Di questo si ha bisogno…

Estetica. Noi parliamo molto di estetica. E non solo quella bella da vedere subito… anche quella spirituale che sta dietro ogni opera dell’arte. Ecco: per Luca Marino cosa significa la bellezza?
Bellezza…non ho studiato molto filosofia…anzi non l’ho proprio studiata.In ogni caso posso provare a rispondere che quando una cosa mi tocca profondamente vuol dire che per me è bella.

E quanto conta per te, per la ricerca melodica, per il concetto di bello da dare ad una canzone?
In realtà quando scrivo una canzone non penso mai a fare qualcosa di bello. Cerco solo di liberare un po’ di pensieri che riguardano la vita e le emozioni per provare semplice sollievo. Questa cosa la possiamo considerare bella?

Per te quando una canzone è una bella canzone?
Quando mi emoziona e mi fa ridere o piangere.

Dal titolo di questo nuovo disco metti subito in chiaro il tuo pensiero: vivere non è più di moda. Perché?
Perché del vivere si trascura l’aspetto scomodo: fatica,dolore,lacrime.Vivere è difficile e per farmi capire meglio, dato che la società ci vuole persone di successo,è assurdo che la stessa sponsorizzi il successo ma non quello che ci sta dietro: fatica, dolore,lacrime.

Apparire o essere? Da Sanremo al contatto diretto con le persone. Questo mondo della musica ormai sta diventando sempre più un mero apparire… non trovi?
Assolutamente d’accordo.Apparire è tutto..e soprattutto non a Sanremo. In realtà questa “moda” dell’apparire non fa più parte dello spettacolo, è diventata qualcosa di comune nella vita di tutti i giorni.

A chiudere: come vivi questa “discesa mediatica”, dal palco di Sanremo alle autoproduzioni? Perché non sei rimasto “su quel palco”?
Perché non mi ci hanno voluto J