Maria blackmermaid87: “Ho sconfitto l’anoressia e oggi sono diventata una curvy influencer”

Maria blackmermaid87 è la bellissima curvy influencer protagonista del nostro editoriale di oggi, sono andato ad intervistarla.

Maria benvenuta su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Ciao Alex, molto bene grazie.

Come, quando e perché hai deciso di diventare una influencer?

Ho aperto al mondo il mio profilo Instagram i primi di giugno dell’anno scorso, un po’ per gioco un po’ per scommessa, ma soprattutto perché una mia cara amica continuava a dirmi: “un giorno sarai qualcuno me lo sento, comincia da lì” e così è stato, non sapevo neanche cosa fosse Instagram, ma ho deciso di diventare un’influencer per seguire due strade correlate tra loro il bodypositive e il mondo curvy, pochissimi sanno e qui faccio una confessione personale, l’anoressia e la bulimia hanno fatto parte della mia vita, e mi hanno cambiata, ancora oggi porto addosso i segni del loro passaggio.

Oggi metto in mostra un corpo curvy e voglio incoraggiare chiunque ad amare se stesso, voglio essere fonte di ispirazione per chi ancora combatte, per far capire a più persone possibili che le nostre imperfezioni ci rendono persone vere. I social, la TV, le copertine dei giornali, portano i più giovani alla ricerca di una perfezione irrealistica, è così che imitando questi esempi si cade vittime di disturbi alimentari, ma non solo, si perde la propria identità e personalità, tra ritocchi estetici, filtri Instagram e tanto altro.

Sei bella, fotogenica, sensuale, maggiorata e hai una gran bella testa, cosa pensi di queste tue qualità?

Alex, grazie per tutti queste bei complimenti, sarei ipocrita se ti dicessi che la bellezza non aiuta, ma penso anche che un giorno la mia bellezza sfiorirà e resterà ciò che sono dentro e credimi sono 1000 volte più affascinante dentro che fuori.

Che cosa vuoi trasmettere a chi guarda le tue foto?

Con le mie foto vorrei incentivare un modello di donna realistico, una ragazza vera, che può essere si bellissima, ma anche goffa e divertente, insicura di sé, e dimostrare che dietro un sorriso, dietro una donna considerata bellissima, può esserci dietro un malessere che sta vivendo o una battaglia che vuole combattere.

Che cosa vorresti ti regalasse il futuro?

Vorrei che il futuro mi desse la possibilità di realizzare dei progetti umanitari legati al bodypositive, diventare magari una famosa modella curvy e riuscire a portare la mia testimonianza di vita e di forza a più persone possibili, affinché ci siano meno lotte tra i kg e la vita.

Come stai vivendo questo strano periodo della nostra vita?

Questo periodo è molto strano anche per me, e penso che a fine covid saremo persone diverse, perché ognuno di noi ha perso qualcosa o qualcuno e spero sia di lezione a molti, per capire che in fondo, dinanzi alla morte siamo tutti uguali.

Ti definisce la ragazza della porta accanto, perché?

Mi definisco la ragazza della porta accanto perché sono ironica e autoironica, adoro conservare la mia umiltà sempre! Perché per me ciò che conta è la vita vera, infatti le esperienze più grandi me le ha insegnate la strada.

Un tuo pregio e un tuo difetto.

Pregio: vivo la vita ogni giorno come se dovessi morire domani. Difetto: tanti, ma li porto benissimo (ride).

Che cos’è sacro per te?

Sacro per me è il rispetto per me stessa, ho visto donne svendersi per poco, per un posto in TV, per un conto in banca, non farò mai da zerbino a nessuno, ma soprattutto, se mai un giorno diventassi qualcuno conserverei sempre la mia umiltà e semplicità che da sempre mi contraddistingue.

La tua più grande paura?

La mia più grande paura è perdere la mia autenticità, quella donna bambina che ancora oggi si emoziona per una piccola sorpresa, che crede ancora nel genere umano e che porta dentro di sé una luce tutta sua, fatta di colori e voglia di vivere.

C’è qualcosa di te che cambieresti?

Fisicamente oggi non cambierei assolutamente nulla perché quelli che ieri consideravo i miei peggior difetti, oggi sono i miei punti forza. Ho imparato a guardare con amore ciò che un tempo ho odiato, il mio sguardo verso il mio corpo è cambiato. Ho capito che il mio corpo è un tempio, va onorato, amato, basti pensare in quanti meravigliosi posti possono portarci le nostre gambe. Caratterialmente mi piacerebbe imparare a dare meno importanza al giudizio altrui, ma soprattutto vorrei essere più sveglia nel comprendere che non c’è per forza di cose il buono in ogni essere umano.

Amicizia, Amore, Famiglia, Lavoro Salute, Sesso e Soldi mettili in ordine di importanza!

Salute, famiglia, amore, sesso, lavoro, infine i soldi. Brevemente: la salute al primo posto perché senza quella gli altri punti smettono di avere importanza, la famiglia rappresenta le radici, le basi che hanno innalzato la donna che oggi è qui a scriverti, l’amore è mille cose e anche quando fai finta di non vederlo e sentirlo l’amore è ovunque ed è in ogni cosa. Senza sesso non si può vivere, significherebbe andare contro natura, solo che il sesso senz’anima non dovrebbe esistere. Lavorare è importante, senza lavoro saremmo dei poveri viziati annoiati. Soldi, sono importanti, ma non possono comprare la felicità e neanche le persone.

Prima di chiudere: un motto o una frase che più ti rappresenta?

La mia frase: il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e il più bello di tutti. Oggi riconosco il mio valore e ho deciso di fiorire ogni giorno 🌺

Alex Napoleone Wilson

https://www.instagram.com/blackmermaid87/