I MIEI GIORNI PIÙ BELLI di Arnaud Desplechin in anteprima al Biografilm Festival di Bologna

imieigiornipiubelli

Premiato da critica e pubblico, I miei giorni più belli (Trois souvenirs de ma jeunesse), l’ultimo film di Arnaud Desplechin con Mathieu Amalric 

sarà presentato per la prima volta in Italia il 19 giugno al Biografilm Festival e uscirà il 22 giugno al cinema e on demand.

“superbo” (Libération)

“ Desplechin ci conduce nei labirinti dell’amore e della memoria” (Le Monde)

“un film che eclissa tutti gli altri” (Slate)


Domenica 19 giugno alle ore 20,30 presso il cinema Arlecchino di Bologna, il Biografilm Festival presenta per la prima volta in Italia I miei giorni più belli (Trois souvenirs de ma jeunesse), l’ultimo acclamato film di Arnaud Desplechin, vincitore del Premio César 2016 per la Migliore regia. Il film arriva dal 22 giugno, con Bim Distribuzione, nei cinema di Roma,  Bologna e Parma in lingua originale con sottotitoli in italiano e on demand (anche in lingua italiana) su CHILI, GOOGLE PLAY, INFINITY, ITUNES, MEDIASET PREMIUM PLAY, TIMVISION, WUAKI.

Logo_Biografilm_2016

Arnaud Desplechin, il grande regista francese che dipinge sentimenti ed emozioni con una maestria unica, torna a raccontarci le vicende di Paul Dédalus, l’enigmatico e romantico anti-eroe già interpretato nel 1996 da Mathieu Amalric in Comment je me suis disputé… (ma vie sexuelle)Ne I miei giorni più belli (Trois souvenirs de ma jeunesse), incontriamo un Paul bambino e ne ripercorriamo l’infanzia e la giovinezza, segnate da grande passione e amori negati, conquistati e perduti.

Il film è quindi una riflessione di un uomo, Paul, sulle esperienze significative di una vita vissuta intensamente: un’infanzia difficile, un’adolescenza di appassionato impegno politico, una giovinezza segnata da scelte radicali e dall’amore assoluto per una sola donna: Esther.

Sinossi

Sul punto di tornare in Francia, Paul Dédalus si abbandona ai ricordi: l’infanzia, la follia di sua madre, le feste, la sua prima volta, la missione segreta in URSS, l’amico che lo ha tradito e l’amore della sua vita…

La Redazione